Cerca

Matera 2019, i ritardi Anas sull'ultima variante «SS 96» L'appalto è fermo da 8 mesi

di NICOLA PEPE
MATERA - L'ultimo tratto di variante di strada per l'innesto alla statale 99 per Matera è libero da marzo scorso da ogni contenzioso, ma è tutto inspiegabilmente fermo all'Anas: eppure il cantiere potrebbe partire subito. E la neo promossa Matera 2019, capitale della cultura, già senza aeroporto e Ferrovia Fs, rischia di presentarsi con una strada monca. I precedenti ritardi Anas e l'inchiesta del pm di Roma sulle Maglie-Leuca
«Statale 275: subito i fatti o sarà protesta»
Matera 2019, i ritardi Anas sull'ultima variante «SS 96» L'appalto è fermo da 8 mesi
NICOLA PEPE
MATERA - Per realizzare l'opera servono due anni e mezzo, se si considera che era prevista dal 2001 e che per ora non è stata mossa una ruspa, probabilmente Matera 2019 rischia di non uscirne bene se si presenta impreparata soprattutto per colpe non sue. Matera non ha Aeroporto e stazione Fs, se adesso aggiungiamo una strada monca, il quadro è completo. Parliamo della variante della statale 96, nel tratto che va da Altamura a Matera, neo promossa capitale della cultura 2019. Qui i lavori da 40 milioni (valore a base d’asta) potrebbero essere appaltati subito, ma inspiegabilmente è tutto fermo.

Una volta tanto, i ricorsi amministrativi non c'entrano. O meglio, questa fase è stata ormai già abbondantemente superata alcuni mesi fa quando il Consiglio di Stato ha messo una pietra sopra al contenzioso, ribaltando l'iniziale aggiudicazione dell'opera (circa 5 chilometri). Cosa hanno detto i giudici di appello romani? Che nessuna delle prime due imprese classificate aveva i titoli per partecipare all'appalto. Senza addentrarci nel merito della vicenda giudiziaria - ormai chiarita - il problema resta il dopo.
Va detto, ad onor del vero, che l'Anas si è adeguata alla sentenza del Consiglio di Stato riaggiudicando l’opera alla ditta terza classificata.

Tutto ciò è avvenuto nel giro di pochi giorni dalla pubblicazione della decisione di Palazzo Spada, avvenuta a metà marzo. Fatto sta che dopo questo passaggio la procedura si è bloccata: anzi, è stato avviato l'ier di cosiddetta verifica dell'anomalia (sul ribasso del 38%, rispetto al 43% della precedente impresa che aveva superato ogni esame), procedura che si è conclusa. Poi non si è saputo più nulla. La ditta è la stessa che sta eseguendo un altro lotto del raddoppio della statale 96 - quello verso Bari - e ad oggi non ha ancora mosso un operaio.

Cosa succede all'Anas? perchè da otto mesi le procedure di appalto - i soldi ci sono e fin da troppo tempo - non vanno avanti? Dall'azienda delle strade, fanno sapere che la pratica è in mano all'ufficio legale. Domanda spontanea: se c'è stato già una sentenza, definita, dei giudici amministrativi, qual è la ragione di questo continuo rinvio?

L'appalto era già stato aggiudicato nel 2001 ma il contratto fu rescisso per il venir meno dell’interesse delle imprese. L’iter, quindi, è ripartito da zero, adeguando il progetto e rimettendo in gara. Si collega alla «99» per Matera da una parte e alla «96» per Gravina. Manca ancora l’altro anello, la circonvallazione Nord. Il finanziamento è stato inserito nei Piani di investimenti dell’Anas, La consegna dell'opera è prevista in 900 giorni. Per un altro tratto della stessa statale 96, proprio dalle colonne del nostro giornale denunciammo un altro ritardo di procedure amministrative. Ora se ne aggiunge uno che riguarda proprio l'Anas, il cui vertice - ricordiamo - è già finito sotto i riflettori della procura di Roma per i ritardi su un altro cantiere, quello della Maglie-Leuca. Tutte coincidenze

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400