Cerca

C'è Stefano Accorsi nel cast del nuovo film ambientato a Matera

di CARMELA COSENTINO
MATERA - Velocità, azione, adrenalina allo stato puro nella città dei Sassi che per alcuni giorni si trasformerà nel set di “Italian race”, film ambientato nel mondo dei campionati automobilistici prodotto da Fandango e diretto da Matteo Rovere che firma la sceneggiatura insieme con Filippo Gravino e Francesca Manieri. Una produzione insolita, se si considera che Matera è da sempre la location ideale di pellicole di respiro religioso. Stefano Accorsi (foto) uno dei protagonisti
C'è Stefano Accorsi nel cast del nuovo film ambientato a Matera
di Carmela Cosentino

MATERA - Velocità, azione, adrenalina allo stato puro nella città dei Sassi che per alcuni giorni si trasformerà nel set di “Italian race”, film ambientato nel mondo dei campionati automobilistici prodotto da Fandango e diretto da Matteo Rovere che firma la sceneggiatura insieme con Filippo Gravino e Francesca Manieri. Una produzione insolita, se si considera che Matera è da sempre la location ideale di pellicole di respiro religioso, ma questa volta, si rompono gli schemi e sul grande schermo il pubblico potrà ammirare una città autentica senza veli né modifiche strutturali.

«Avevo già visto questa città – racconta il regista Rovere – è ormai un set internazionale, dove sono stati girati numerosi film in costume. Il mio scopo invece è quello di mostrarla e raccontarla nella sua contemporaneità, mettendo in risalto il contrasto tra l’antichità dei luoghi e la modernità della trama». Anche le auto che saranno utilizzate per le riprese non saranno d’epoca, «sono automobili – aggiunge – che hanno sfrecciato nei circuiti di Imola, Mugello, Monza, dove abbiamo già effettuato le prime riprese».

Adesso, il cast si sposta a Pisticci e nelle zone limitrofe, e a Matera, dove si girano scene nei rioni di tufo, sul belvedere della Murgia e per le strade della città. Non mancheranno i protagonisti del film, Matilda De Angelis al suo esordio e Stefano Accorsi. La trama è incentrata sulla storia di due fratelli che alla morte del padre si trovano a dover gestire una squadra di corse. Eredità che sarà subito raccolta dalla figlia, proprio nei giorni in cui il fratello (Accorsi) tornerà a casa. È un ex campione della categoria, segnato da problemi di tossicodipendenza ma alla richiesta della ragazza non si tirerà indietro, indosserà nuovamente il casco e correndo su una Porsche 997 Cup del team Antonelli Motorsport di Calderara di Reno, riuscirà a salvare la scuderia del padre.

«La storia – spiega il regista – nasce da una mia passione per il mondo delle corse che oggi ho la possibilità di realizzare. Sarà un film d’azione, con scene spettacolari e tanta adrenalina». Il film sarà nelle sale nella primavera 2015 vanta la collaborazione di Michele D’Attanasio che cura la fotografia, di Gianni Vezzosi al montaggio, le scene sono di Alessandro Vannucci, i costumi di Cristina La Parola e il suono di Angelo Bonanni, e della Lucana Film Commission che ha dato un contributo nella scelta delle locations. «Siamo fieri – ha commentato Paride Leporace, direttore della Lfc – di ospitare a Matera e a Pisticci il set del film “Italian race” prodotto da Fandango, casa produttrice vincitrice del nostro bando alla crisi, che permetterà a maestranze lucane di poter cimentarsi con un progetto di alto valore spettacolare e che grazie alle scene previste in sceneggiatura e alla presenza di un attore come Stefano Accorsi contribuirà a promuovere le straordinarie bellezze paesaggistiche della Basilicata».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400