Cerca

Incidente a Trisaia ma Ispra esclude una fuga radioattiva «Contaminata piccola area»

di FILIPPO MELE
ROTONDELLA (MATERA) - Nel corso dei lavori di dismissione condotti dalla Sogin spa nell’impianto nucleare dismesso Itrec della Trisaia si è verificata un’«anomalia» non meglio precisata. Il fatto è avvenuto nei giorni scorsi e sarebbe stato già risolto dai tecnici. Della vicenda è stata interessata subito l’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la sicurezza ambientali) che ha effettuato i dovuti rilievi. Non ci sarebbe stata alcuna fuga radioattiva
Incidente a Trisaia ma Ispra esclude una fuga radioattiva «Contaminata piccola area»
di FILIPPO MELE

ROTONDELLA (MATERA) - Nel corso dei lavori di dismissione condotti dalla Sogin spa nell’impianto nucleare dismesso Itrec della Trisaia si è verificata un’«anomalia» non meglio precisata. Il fatto è avvenuto nei giorni scorsi e sarebbe stato già risolto dai tecnici. Della vicenda è stata interessata subito l’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la sicurezza ambientali) che ha effettuato i dovuti rilievi. Non ci sarebbe stata alcuna fuga radioattiva. Anche altri organi di controllo (come l’Arpab) sono stati avvisati ed avrebbero effettuato altri controlli. Pare che anche la Prefettura di Matera ed i Comuni dell’a re a siano stati avvisati. Ricordiamo che le attività di smantellamento dell’ex bubbone nucleare lucano sono condotte dalla Sogin, una società per azioni interamente pubblica deputata dal Governo proprio allo smantellamento del residuo armamentario radioattivo nazionale.

All’interno dell’impianto atomico dismesso vi sono, oltre a rifiuti liquidi e solidi anche 64 elementi di combustibile irraggiato del ciclo uranio – torio provenienti dalla centrale di Elk River, Minnesota, Usa. Le scorie andranno messe in sicurezza e depositate in un capannone «a prova di missile». Le 64 barre di Elk River sono chiuse entro capsule in acciaio e depositate nella piscina dell’impianto. Saranno inserite in 2 contenitori (cask) stoccati temporaneamente nello stesso sito, come tutte le altre scorie, in attesa del trasporto negli Usa o al deposito nazionale. Quando, quest’ultimo, ci sarà.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400