Cerca

Lucania film commission spinge il cinema (ed economia) in Basilicata

POTENZA – Stefano Accorsi che “sfreccia” nei Sassi di Matera, Cristiana Capotondi in un corto d’autore e Beppe Fiorello sul realismo critico della televisione di largo consumo: sono i protagonisti di una serie di “ciak” che avranno la Basilicata come set naturale, grazie al bando della Lucana Film Commission (Lfc), che ha messo a disposizione circa tre milioni di euro per 40 progetti
Lucania film commission spinge il cinema (ed economia) in Basilicata
POTENZA – Stefano Accorsi che “sfreccia” nei Sassi di Matera, Cristiana Capotondi in un corto d’autore e Beppe Fiorello sul realismo critico della televisione di largo consumo: sono i protagonisti di una serie di “ciak” che avranno la Basilicata come set naturale, grazie al bando della Lucana Film Commission (Lfc), che ha messo a disposizione circa tre milioni di euro per 40 progetti. L'iniziativa è stata presentata oggi dal direttore della Lfc, Paride Leporace, e dal dirigente dell’Ufficio sistemi turistici della Regione, Patrizia Minardi.

Tra i 40 progetti che, in base a una graduatoria, hanno accesso ai fondi, anche “un’opera titanica” di Michelangelo Frammartino – ha detto Leporace – che impiega ben 400 comparse lucane con imponenti strutture scenografiche, e “il ritorno alla macchina da presa del maestro del documentario Luigi Di Gianni, che racconterà Craco”, borgo abbandonato in provincia di Matera. I fondi europei per il “Bando alla crisi”, questo il nome del progetto della Lfc, porteranno “56 imprese in Basilicata”, ha aggiunto Leporace, e lavoro per “600 persone”, a fronte di un centinaio di domande pervenute alla giuria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400