Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 00:56

Maltratta la moglie Giudice dispone «Vada via da casa»

MATERA - Un uomo di 60 anni di Matera dovrà lasciare il tetto coniugale per aver picchiato e maltrattato più volte la moglie: è la decisione del gip di Matera che è stata notificata dalla Squadra Mobile con obbligo immediato di abbandonare la casa familiare e con il divieto di avvicinarsi alla moglie. Il provvedimento scaturisce da due episodi accertati di percosse
Maltratta la moglie Giudice dispone «Vada via da casa»
MATERA - Un uomo di 60 anni di Matera dovrà lasciare il tetto coniugale per aver picchiato e maltrattato più volte la moglie: è la decisione del gip di Matera che è stata notificata dalla Squadra Mobile con obbligo immediato di abbandonare la casa familiare e con il divieto di avvicinarsi alla moglie. Il provvedimento scaturisce da due episodi accertati di percosse, avvenuti l’11 dicembre ed il 25 aprile scorsi, in cui la donna finì al pronto soccorso. Gli agenti, informati dall’ospedale, sentirono la donna. In entrambi i casi era stata aggredita per futili motivi, ciononostante aveva deciso di non sporgere querela o denuncia.

L'uomo, già condannato in passato per maltrattamenti in famiglia, era stato sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare pure nel 2009 per fatti analoghi, successivamente l’obbligo era stato revocata a seguito dell’avvio di un programma di disintossicazione presso il Sert.
Lo scorso anno i poliziotti intervennero presso l’abitazione dei due coniugi perchè l’uomo, che era ubriaco, tentò di colpire la moglie con una sedia. Poichè abusa dell’alcol, quando è in stato di ebbrezza, l’uomo diventa aggressivo e violento, in particolare nei confronti della moglie.

I fatti accertati di maltrattamento sono inoltre aggravati dall’essere tenuti in presenza di una figlia minore. Nel provvedimento, il giudice ha deciso anche l’affidamento dell’indagato ai Servizi Sociali e al Sert affinchè possano acquisire la sua disponibilità ad iniziare un percorso di consapevole allontanamento dagli atteggiamenti violenti e dall’alcol. Nel frattempo, l’uomo è stato avvertito: se dovesse violare le disposizioni del giudice, nei suoi confronti scatterà l’ordine di carcerazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione