Cerca

Martedì 17 Ottobre 2017 | 02:19

Matera, sciolto consiglio provinciale

MATERA – “Rammarico” e “auspicio” che le funzioni dell’ente vengano mantenute e consolidate hanno caratterizzato oggi a Matera l’ultima seduta del consiglio provinciale, a conclusione del mandato, e con l’avvio della nuova fase di riorganizzazione che prevede da oggi la nomina a commissario del presidente, Franco Stella, per gestire la fase di transizione
Matera, sciolto consiglio provinciale
MATERA – “Rammarico” e “auspicio” che le funzioni dell’ente vengano mantenute e consolidate hanno caratterizzato oggi a Matera l’ultima seduta del consiglio provinciale, a conclusione del mandato, e con l’avvio della nuova fase di riorganizzazione che prevede da oggi la nomina a commissario del presidente, Franco Stella, per gestire la fase di transizione. “Nonostante le innumerevoli difficoltà e gli ostacoli derivanti da una strategia messa a punto dal Governo centrale volta a depotenziare l’efficacia dell’azione dell’ente, ormai considerato inutile – ha detto Stella – la Provincia è sempre riuscita a rispettare il patto di stabilità grazie alle politiche di razionalizzazione messe in atto e alle convenzioni con istituti bancari per la cessione del credito”. La seduta dell’ultimo consiglio provinciale, aperta da un intervento del presidente dell’assemblea, Aldo Chietera, è servita a fare un bilancio dell’attività svolta nel quinquennio 2009-2014, pur in presenza della crisi economica e di calamità naturali come alluvioni e frane. Il rendiconto di gestione 2013 ha chiuso con un avanzo di amministrazione di 7,9 milioni di euro: sono state 1.600 le delibere di giunta approvate e 472 quelle del Consiglio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione