Sabato 23 Giugno 2018 | 23:38

L'interrogatorio in Procura

Salve, omicidio di Noemi
il meccanico nega tutto

L'ex fidanzato della ragazzo, reo confesso, nelle scorse settimane ha ritrattato scrivendo in una lettera che ad uccidere la ragazzo era stato Nicolì

Noemi, spunta un teste «Inseguiti da un'Ibiza»

E' stato interrogato questa mattina in Procura a Lecce Fausto Nicolì, il meccanico 49enne di Salve, indagato nell’ambito delle indagini per l’uccisione della sedicenne Noemi, scomparsa da casa il 3 settembre 2017 da Montesardo, frazione di Alessano (Lecce) e il cui corpo venne ritrovato il successivo 13 settembre sotto un cumulo di pietre nelle campagne di Castrignano del Capo (Lecce). L’uomo nega ogni accusa.

Nelle scorse settimane l’ex fidanzato di Noemi, Lucio, all’epoca dei fatti 17enne e attualmente rinchiuso nell’istituto per minorenni di Quartuccio (Cagliari) perchè reo confesso del delitto, aveva inviato una lettera agli inquirenti ritrattando la confessione e scrivendo che ad uccidere Noemi era stato Nicolì. Davanti ai due pm inquirenti, Donatina Buffelli della Procura Ordinaria e Anna Carbonara per quella Minorile, Nicolì, assistito dal proprio legale difensore avvocato Luca Puce, durante le tre ore di interrogatorio, ha negato quanto sostenuto nella lettera scritta da Lucio nell’istituto penitenziario di Quartuccio. «Sono sereno, anzi serenissimo. – ha detto il meccanico salentino ai giornalisti che lo attendevano fuori dal Tribunale - Ho ricostruito ai magistrati tutto, dove e come ho conosciuto Noemi e Lucio, dove ci vedevamo di solito (in un bar nel centro storico di Tricase), spiegando anche le numerose telefonate intercorse in un anno, circa un centinaio».

A Nicolì è stato anche chiesto dove si trovasse la notte tra il 3 e il 4 settembre scorsi quando Noemi uscì di casa senza farvi più ritorno. «Ho spiegato come, anche se era estate, - ha detto - mi trovassi a casa da prima di mezzanotte perché non sono un tipo a cui piace fare vita notturna». Fausto Nicolì, in seguito ai contenuti della lettera di Lucio, è indagato per omicidio volontario, pornografia minorile (perchè Lucio asserisce che il meccanico era in possesso di un video nel quale si vede Noemi che fa sesso con un’altra persona) e sfruttamento della prostituzione (secondo quanto dichiarato da Lucio l’uomo avrebbe favorito rapporti tra altre persone e minorenni). Accuse che il meccanico respinge, asserendo che «la verità verrà fuori» e di essere «vittima di un piano preciso» riconducile ad una persona che lui chiama 'burattinaiò ma che altri non è che «il padre di Lucio, Biagio». «Io la mia posizione l'ho chiarita» diice - Voglio vedere lui. Sono stato tirato in ballo senza un motivo solo perché ero la persona più comoda: conoscevo i ragazzi, qualche piccolo precedente, una caratterino un po'; così, insomma gli faceva comodo per il suo piano».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

festa di San Rocco a Ruffano

Bloccati i finanziamenti alla «Notte di San Rocco»

 
Nuova tempesta sul Comune di Parabita: sindaco (ri)destituito

Nuova tempesta sul Comune di Parabita: sindaco (ri)destituito

 
Carlo Bernardini in una intervista su Youtube

Ci lascia Carlo Bernardini, decano dei fisici italiani

 
litoranea sud Gallipoli

Gallipoli, apre la litoranea: «Ecco la strada dei lidi»

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
Lecce, «E' vero che sei gay ?»Prof aggredito da studenti

Lecce, «E' vero che sei gay?»
Prof aggredito da studenti

 
Sequestrati beni 1,5mln euro a presunti affiliati Scu in Salento

Sequestrati beni 1,5mln euro
a presunti affiliati Scu in Salento

 
Salvemini spinge il filobus «Più corse, meno costi»

Salvemini spinge il filobus
«Più corse, meno costi»

 

MEDIAGALLERY

Scudetto alla Pink Bari Primavera, è festa grande a Firenze

Scudetto alla Pink Bari Primavera, è festa grande a Firenze

 
Impresa della Pink Bari Primavera battuta la Juve 4-3 all'ultimo respiro

Scudetto alla Pink Bari Primavera
battuta la Juve 4-3 all'ultimo respiro

 
Apricena, una discarica abusiva in pieno parco

Apricena, trovata una discarica abusiva in pieno parco

 
Il vincitore di Sanremo Ermal Meta canta in barese

Il vincitore di Sanremo Ermal Meta canta in barese

 
Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 19

Ansatg delle ore 19

 
Economia TV
Incubo 'hard Brexit' a 2 anni dal voto, Airbus se ne va?

Incubo 'hard Brexit' a 2 anni dal voto, Airbus se ne va?

 
Mondo TV
Test sull'uomo dei farmaci viventi

Test sull'uomo dei farmaci viventi

 
Italia TV
Social network nemici del cervello

Social network nemici del cervello

 
Spettacolo TV
Uragano e pallottole in Alabama

Uragano e pallottole in Alabama

 
Meteo TV
Previsioni meteo per domenica, 24 giugno 2018

Previsioni meteo per domenica, 24 giugno 2018

 
Sport TV
Tortu batte Mennea

Tortu batte Mennea

 
Calcio TV
Messi male, e la papera Caballero

Messi male, e la papera Caballero