Domenica 24 Giugno 2018 | 20:41

L'omicidio dell'ambulante

Gallipoli, uccise marocchino
chiesto l'ergastolo per Barba

La vittima fu uccisa a bastonate, poi chiusa in un bidone dopo averlo cosparso di acido

Gallipoli, uccise marocchinochiesto l'ergastolo per Barba

GALLIPOLI - Carcere a vita per aver ucciso, cosparso di acido e poi seppellito in un bidone il corpo di un ambulante. La richiesta all’ergastolo, nel processo in abbreviato, è stata invocata per Marco Barba, l’ex collaboratore di giustizia di Gallipoli, da tempo detenuto nel carcere di Bari. Il 44enne è accusato di omicidio volontario di Khalid Lagraidi, marocchino di 41 anni, aggravato dalla premeditazione e dai futili motivi, e occultamento di cadavere. La sentenza, però, è stata rinviata. Il gup Carlo Cazzella, dopo una rapida camera di consiglio, non ha emesso la sentenza. Probabilmente le argomentazioni dell’avvocato di Barba, il legale Fabrizio Mauro, hanno convinto il giudice a posticipare la decisione di due mesi. La difesa ha insistito su due punti: l’insussistenza dell’aggravante della premeditazione e l’inattendibilità del movente legato, secondo le indagini, ad un debito della vittima per questioni di droga. Sempre a fine marzo verrà ratificato il patteggiamento ad 1 anno e 6 mesi di reclusione già concordato con il pm per Rosalba Barba, figlia dell’ex collaboratore e difesa dall’avvocato Amilcare Tana accusata solo di concorso in occultamento di cadavere.

L’omicidio di Khalid Lagraidi risale al 23 giugno scorso; il suo cadavere venne ritrovato a fine gennaio, quando la figlia dell’ex collaboratore decise di raggiungere la caserma dei carabinieri della Compagnia di Gallipoli e confessare quanto accaduto.
Agli investigatori raccontò le modalità della brutale esecuzione accompagnando i militari (guidati dal capitano Francesco Battaglia) nel luogo in cui si sarebbe consumato l’omicidio. Barba avrebbe trascinato il 41enne in campagna, nei pressi di Madonna del Carmine, dopo averlo prelevato direttamente da Lecce. L’ex collaboratore di giustizia avrebbe dapprima cercato di strangolare Lagraidi. Poi gli avrebbe sferrato numerosi colpi alla testa, con un corpo contundente, provocandogli diverse fratture al cranio. Infine avrebbe infilato il cadavere in un bidone metallico cercando di sciogliere il corpo con numerose bottiglie di acido muriatico. L’occultamento del cadavere sarebbe stato compiuto grazie alla collaborazione della figlia. I due Barba avrebbe riposto il corpo nel fusto ricoprendolo con pietrisco e materiale edilizio, poi lo avrebbero nascosto sotto gli alberi. I familiari della vittima sono assistiti dall’avvocato Luigi Pedone. [f.oli.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Lezzi: «Su vaccini e rom Salvini sbaglia. Nessun appoggio a Emiliano»

Lezzi: «Su vaccini e rom Salvini sbaglia. Nessun appoggio a Emiliano»

 
Sangiorgi a sopresa: «Sarò papà»

Sangiorgi a sorpresa: «Sarò papà»
Foto e frase: «Scegliamo il nome?»

 
una colorata ambulanza per bambini

Si mette in moto a Lecce la nuova «Bimbulanza»

 
festa di San Rocco a Ruffano

Bloccati i finanziamenti alla «Notte di San Rocco»

 
Nuova tempesta sul Comune di Parabita: sindaco (ri)destituito

Nuova tempesta sul Comune di Parabita: sindaco (ri)destituito

 
Carlo Bernardini in una intervista su Youtube

Ci lascia Carlo Bernardini, decano dei fisici italiani

 
litoranea sud Gallipoli

Gallipoli, apre la litoranea: «Ecco la strada dei lidi»

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 

MEDIAGALLERY

Scudetto alla Pink Bari Primavera, è festa grande a Firenze

Scudetto alla Pink Bari Primavera, è festa grande a Firenze

 
Impresa della Pink Bari Primavera battuta la Juve 4-3 all'ultimo respiro

Scudetto alla Pink Bari Primavera
battuta la Juve 4-3 all'ultimo respiro

 
Apricena, una discarica abusiva in pieno parco

Apricena, trovata una discarica abusiva in pieno parco

 
Il vincitore di Sanremo Ermal Meta canta in barese

Il vincitore di Sanremo Ermal Meta canta in barese

 
Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 19

Ansatg delle ore 19

 
Italia TV
Topi tra i cassonetti al centro di Roma

Topi tra i cassonetti al centro di Roma

 
Mondo TV
Saudite al volante: finalmente indipendenti

Saudite al volante: finalmente indipendenti

 
Economia TV
In aziende appena 5% donne al top stipendi

In aziende appena 5% donne al top stipendi

 
Calcio TV
Baresi e Albertini al memorial Freti

Baresi e Albertini al memorial Freti

 
Spettacolo TV
Fuga dall'isola del Diavolo

Fuga dall'isola del Diavolo

 
Meteo TV
Previsioni meteo per domenica, 24 giugno 2018

Previsioni meteo per domenica, 24 giugno 2018

 
Sport TV
Tortu batte Mennea

Tortu batte Mennea