Venerdì 22 Giugno 2018 | 09:01

lecce

Strisce blu davanti al Fazzi
il sindaco non torna indietro

In vista una «rivoluzione» complessiva della sosta tariffata in città

Strisce blu davanti al Fazzi il sindaco non torna indietro

Nessun passo indietro, nonostante le polemiche, ai parcheggi a pagamento nel piazzale antistante l’ospedale Vito Fazzi. Anzi, ieri sera, in Consiglio comunale, dopo aver giustificato la decisione della sua Amministrazione, il sindaco Carlo Salvemini ha promesso una «complessiva revisione della sosta a pagamento che - ha sottolineato il primo cittadino - è la stessa dal 2001».

A sollecitarlo in Aula è stato, con un’interrogazione, il consigliere del Movimento 5 Stelle Fabio Valente. Quest’ultimo ha chiesto a Salvemini di «rivedere l'indirizzo dato perché - ha spiegato Valente - non trovo legittimo cercare di ristabilire ordine e sicurezza, andando a vessare cittadini che non sono in ospedale per fare shopping».

Ieri mattina la Giunta comunale ha approvato la trasformazione degli attuali stalli di sosta antistanti l’ingresso principale del «Fazzi», in area di sosta a pagamento con tariffa oraria minima pari a 60 centesimi all’ora (dalle 7 alle ore 20) e 1,50 euro per tutto il giorno. L'area di sosta rinnovata prevederà 351 posti auto totali, di cui 246 a pagamento, 105 gratuiti e 8 stalli per persone con disabilità. Il tutto affidato alla gestione della società Sgm, che provvederà alla sistemazione dell’area con apposita segnaletica orizzontale e verticale, nonché all’installazione di parcometri e al controllo tramite ausiliari del traffico. Il provvedimento scaturisce da una nota inviata dalla Direzione generale dell’Asl Lecce, nella quale veniva richiesto un intervento sul sistema della sosta nei pressi dell’Ospedaliero Vito Fazzi «al fine di migliorare la funzionalità dei servizi sanitari e venire incontro ai bisogni della collettività, tra cui l’individuazione di nuovi stalli di sosta con disco orario oppure a pagamento con tariffa minima».

«Con questo provvedimento - ha detto ieri il sindaco Salvemini - andiamo a disciplinare la sosta su un'area sulla quale non era mai stata disciplinata. E forniamo, come amministrazione comunale, una prima, parziale risposta sul fronte del ripristino della legalità laddove sono frequenti le segnalazioni di quotidiane e aggressive richieste di denaro ai cittadini da parte di parcheggiatori abusivi. Non riteniamo che il problema del parcheggiatore abusivo si possa gestire esclusivamente installando la sosta a pagamento. Ma, d'altra parte, è vero che attraverso le figure degli ausiliari del traffico ci consentiamo un pur insufficiente controllo del territorio».

Il primo cittadino ha poi ricordato che «quasi tutte le aree a parcheggio, che sono a servizio degli ospedali di Puglia, e non solo, sono organizzate con servizio a pagamento. Anche a Lecce - ha proseguito Salvemini - l'area antistante il presidio sanitario dell'ex Fazzi, in piazzetta Bottazzi, è sottoposta a parcheggio a pagamento e, per espressa volontà della direzione della Asl, addirittura le aree interne della Cittadella della salute sono sottoposte a tariffazione. E non escludo, inoltre, perché risponde a un principio di equità, che la stessa area antistante la cittadella della salute dell'ex Fazzi possa essere disciplinata con tariffazione minima e giornaliera di 1,50 euro».

Quindi l’annuncio che presto l’Amministrazione sottoporrà all'attenzione delle Commissioni e del Consiglio di palazzo Carafa procedimenti di revisione della sosta a pagamento con necessità di aggiornamento alle mutate esigenze di consumo e di vita all'interno della città di Lecce. «Esiste una fascia di sospensione della sosta a pagamento, dalle 14 alle 16, che registrano presenze di parcheggiatori abusivi - ha detto - Così come nelle giornate di più forte incidenza veicolare in città, di domenica e nei giorni festivi in genere. Ad oggi non esiste un provvedimento allo studio predisposto dalle precedenti amministrazioni o dall’attuale Cda della Sgm, che definisca nuovi criteri di organizzazione della sosta».

Ma nel corso della giornata di ieri dal centrodestra è stato un coro di critiche al provvedimento della Giunta Salvemini. Mauro Giliberti ha chiesto di «combattere l'abusivismo tramite pattuglie e videosorveglianza». Duro il commento di Cristian Sturdà, coordinatore cittadino di Forza Italia: «L’abusivismo non si combatte con le tasche dei malati». E per Leonardo Calò, della Lega con Salvini, «quella di combattere il racket dei parcheggiatori abusivi, aumentando le strisce blu, è una idea illogica e fuori dal mondo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
Lecce, «E' vero che sei gay ?»Prof aggredito da studenti

Lecce, «E' vero che sei gay?»
Prof aggredito da studenti

 
Sequestrati beni 1,5mln euro a presunti affiliati Scu in Salento

Sequestrati beni 1,5mln euro
a presunti affiliati Scu in Salento

 
Salvemini spinge il filobus «Più corse, meno costi»

Salvemini spinge il filobus
«Più corse, meno costi»

 
Famiglia del dj Navi denuncia il Pm

Famiglia del dj Navi denuncia pm

 
Sciopero e presidio dei lavoratori Sirti di Nardò

Sciopero e presidio dei lavoratori Sirti di Nardò

 
Governo, Lezzi: con Emiliano confronto a tutto campo su Puglia

Governo, Lezzi: con Emiliano
confronto a tutto campo su Puglia

 
il bacino di Acquatina a Lecce

Birdwatching, sport e turismo per il bacino di Acquatina a Lecce

 

MEDIAGALLERY

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 
Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

 
Le Pink Bari volano in finale per lo scudetto

La Primavera della Pink Bari vola in finale per lo scudetto

 
Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

 

LAGAZZETTA.TV

Economia TV
Ferrero, bilancio nel segno di sostenibilita' e benessere

Ferrero, bilancio nel segno di sostenibilita' e benessere

 
Notiziari TV
ANSAtg delle ore 8

ANSAtg delle ore 8

 
Mondo TV
Melania Trump in Texas: "come posso aiutare?"

Melania Trump in Texas: "come posso aiutare?"

 
Italia TV
Merkel chiama Conte, bozza Ue sara' accantonata

Merkel chiama Conte, bozza Ue sara' accantonata

 
Meteo TV
Previsioni meteo del weekend

Previsioni meteo del weekend

 
Calcio TV
Nainggolan all'Inter

Nainggolan all'Inter

 
Spettacolo TV
Una vita spericolata, diventare criminali per caso

Una vita spericolata, diventare criminali per caso