Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 21:25

Dopo arresto ex vicesindaco

Sogliano, prefetto nomina
una commissione d'indagine

Sogliano, prefetto nominauna commissione d'indagine

Il prefetto ha nominato una commissione di indagine che dovrà controllare gli atti dell’amministrazione di Sogliano e verificare eventuali condizionamenti da parte della criminalità organizzata. È la conseguenza del coinvolgimento dell’ex vicesindaco Stefano Magnolo nel blitz antimafia denominato «Contatto». A lui, finito ai domiciliari, si contestano rapporti troppo stretti con il clan dei fratelli Coluccia. «A carico di un amministratore - spiega il prefetto Claudio Palomba - sono emersi i reati tipici per lo scioglimento del consiglio comunale. Altre amministrazioni, su cui esiste un minimo sospetto, sono monitorate».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione