Cerca

Martedì 17 Ottobre 2017 | 22:48

Decisione del Tar

Lecce, i giudici «bocciano»
camera ardente in condomino

Le «case del Commiato» non sono semplici negozi e non si possono realizzare in palazzi cittadini senza il consenso di tutti i condomini

Lecce, i giudici «bocciano»camera ardente in condomino

Le «case del Commiato», vere e proprie camere ardenti, non sono semplici negozi e non si possono realizzare in palazzi cittadini senza il consenso di tutti i condomini. Lo ha stabilito la sezione di Lecce del Tar di Puglia che ha respinto la richiesta di sospensiva formulata da un imprenditore che si era visto negare l’approvazione del progetto per l’apertura di una Casa del commiato da parte del Comune di Maglie.

Si tratta di strutture destinate ad ospitare le salme prima del funerale, per consentire il cordoglio e l’estremo saluto a chi non abbia una adeguata disponibilità di conservazione ed onoranza nella propria abitazione privata o abbia necessità di organizzare cerimonie di commiato laiche o di religioni diverse. In questo caso, il progetto prevedeva l’apertura della struttura in pieno centro abitato e nelle immediate vicinanze anche di scuole, bar e ristoranti, al piano terra di un immobile al cui primo piano abita una persona.

Dopo il diniego da parte del Comune di Maglie, l’imprenditore aveva presentato ricorso al Tar Lecce che ha dato ragione alle controparti, il proprietario dell’immobile al primo piano dello stesso edificio, difeso dagli avvocati Francesco Romano e Leonardo Maruotti, e il Comune di Maglie, difeso dall’avvocato Paola Montagna.

Secondo i giudici amministrativi «l'attività richiesta dalla società ricorrente è, a tutti gli effetti, un’attività funeraria da realizzarsi all’interno del centro abitato e non una semplice attività commerciale», ed è «necessario acquisire il consenso del controinteressato che, quale proprietario di una porzione dello stabile interessato, doveva essere interpellato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione