Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 01:37

Mistero sul decesso di Pierpaolo Serra, figlio dell'ex sindaco di Soleto

Studente universitario 27enne
trovato morto in casa a Perugia

Studente universitario 27enne trovato morto in casa a Perugia

Il centro storico di Perugia

SOLETO - Paese sotto choc per la morte improvvisa di Pierpaolo Serra, figlio dell’ex sindaco di Soleto Elio Serra e della dirigente scolastica del liceo scientifico «Giulio Cesare Vanini» di Casarano Maria Grazia Attanasi.

Il giovane, 27 anni, studente universitario, è stato trovato senza vita nell’appartamento che aveva preso in affitto nel centro storico di Perugia. Ancora sconosciute le cause del decesso: i carabinieri stanno indagando a 360 gradi.

Pierpaolo Serra studiava Medicina presso l’Università degli Studi del capoluogo umbro. Il suo corpo ormai senza vita è stato ritrovato intorno alle 13 di ieri da un suo coinquilino, che ha subito lanciato l’allarme. Nell’abitazione, situata nelle vicinanze della centralissima piazza Ansidei, sono giunti i sanitari del 118, che hanno constatato la morte dello studente, e i carabinieri della Compagnia di Perugia, che hanno subito avviato le indagini per stabilire le cause dell’accaduto.

Si tratta di una morte ancora avvolta dal mistero. La salma, su disposizione del pubblico ministero di turno della Procura di Perugia, il sostituto procuratore Michele Adragna, è stata posta sotto sequestro. Nella mattinata di oggi i genitori dello studente dovrebbero effettuare il riconoscimento. Successivamente, la Procura affiderà al medico legale Massimo Lancia l’incarico di eseguire tutti gli accertamenti necessari a stabilire le cause della morte del giovane.

Gli investigatori non escludono nessuna ipotesi e hanno già eseguito un primo sopralluogo nell’appartamento abitato dallo studente soletano. I carabinieri stanno raccogliendo tutti i dettagli utili a ricostruire le ultime ore di vita del 27enne e i suoi ultimi contatti.

Saranno gli accertamenti medici delle prossime ore a stabilire se il ragazzo abbia assunto sostanze che abbiano potuto provocare la morte. Le indagini dovranno anche accertare se, quando lo studente è morto, in casa ci fossero altre persone.

La notizia è arrivata a Soleto nel tardo pomeriggio e ha lasciato tutta la comunità sotto choc. La famiglia del 27enne è molto conosciuta in paese: il padre, sindaco dal 2009 al 2014, è noto anche per la sua attività di psichiatra e di responsabile dei Centri di salute mentale di Nardò, Galatina e Gallipoli. La madre è una stimata dirigente scolastica e dal primo settembre dello scorso anno guida il liceo scientifico-linguistico «Vanini» di Casarano. Lo stesso 27enne, ormai prossimo alla laurea in Medicina, è ricordato come uno studente modello.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione