Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 19:13

Palese: «Delude il silenzio del premier»

Trivelle, sit-in Fiera a Bari
dei sindaci del Capo di Leuca

Trivelle, sit-in Fiera a Bari dei sindaci del Salento

di Giuseppe Martella


Un picchetto di sindaci e amministratori del Capo di Leuca all’ingresso della Fiera del Levante. Una rappresentanza dei Comuni più direttamente interessati hanno presidiato ieri mattina il padiglione all’interno della quale si è inaugurata l’edizione 2017 della campionaria, alla presenza, tra gli altri, del premier Paolo Gentiloni. Non essendo stati invitati in maniera ufficiale alla cerimonia, una novità rispetto a quanto accaduto negli anni passati, la rappresentanza dei municipi si è fermata all’ingresso dell’area fieristica, in attesa di potere incontrare il premier. Del gruppo, organizzatosi nella tarda serata di venerdì dopo che nell’incontro della mattinata in Provincia si era deciso di soprasseddere alla trasferta barese, erano presenti sindaci e assessori in rappresentanza dei Comuni di Alessano, Castrignano del Capo, Gagliano del Capo, Morciano di Leuca, Patù, Salve, Specchia e Tiggiano. «Non essendo stati invitati all’evento – rimarca il primo cittadino di Gagliano del Capo, Carlo Nesca – era chiaro che l’obiettivo non poteva essere quello di partecipare alla cerimonia di inaugurazione. Piuttosto, era quello di accendere i riflettori su un problema che rischia di mettere in gioco l’intero territorio del Capo di Leuca». Muniti di cartelloni inneggianti al “No Trivelle”, i rappresentanti arrivati dal lembo estremo del Salento si sono così sistemati all’altezza di uno degli accessi secondari alla Fiera, quello che si affaccia su via Verdi. «Indirizzati dal servizio di sicurezza – continua il sindaco Nesca – crediamo di avere attirato l’attenzione di molti giornalisti presenti, di altrettanti esponenti istituzionali e della gente comune. La nostra deve essere una battaglia di civiltà che non finisce qui – conclude il primo cittadino di Gagliano del Capo – e va alimentata di continuo. La difesa del nostro ecosistema marino è una priorità assoluta».
Sulla stessa lunghezza d’onda del collega è anche Vincenzo Passaseo, sindaco di Salve e una delle anime più accese sulla questione legata alle attività di prospezione e trivellazione marine. «Con la nostra presenza all’ingresso della Fiera del Levante – ammette – abbiamo aggiunto un altro tassello alla lotta. Ma non possiamo permetterci di abbassare la guardia, il fuoco della resistenza civile e democratica sull’argomento – puntualizza Passaseo – va di continuo alimentato». Altre e ulteriori iniziative dovranno essere realizzate secondo il sindaco di Salve che resta battagliero: «Le grandi battaglie si vincono con l’impegno di tutti. Sarà un impegno duro e lungo nel tempo, ma non dobbiamo mollare. Del resto – conclude Passaseo – l’impegno del viceministro Bellanova di costiture un gruppo tecnico credo sia un primo risultato della nostra abnegazione».
A margine del discorso del premier Paolo Gentiloni all’inaugurazione della Fiera del Levante, è intervenuto il deputato di Forza Italia, Rocco Palese: «Delude il silenzio assordante del primo ministro sulla questione “trivelle”, sulla quale avevamo chiesto di rassicurare la popolazione salentina. Come del resto ha confermato il governatore Emiliano nel corso della stessa cerimonia – conclude il parlamenatare azzurro – su questo tema non intendiamo mollare. E non molleremo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione