Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 12:34

gallipoli

Arrestato a 88 anni
il nonnino borseggiatore

Arrestato a 88 anni il nonnino borseggiatore

GALLIPOLI - Ha 88 anni, ma la sua mano di abile borseggiatore è ancora veloce. E miete vittime. Il gallipolino Benito Boellis, conosciuto come «Nonno Benito» o anche come «il professore» (per la sua abilità a rubare i portafogli sui mezzi pubblici), è finito ancora una volta nei guai: a Roma, su un autobus, ha sfilato il portafoglio dalla tasca di un turista milanese di 16 anni in vacanza nella Capitale.

L’arzillo borseggiatore salentino, già arrestato decine di volte negli ultimi anni, era sull’autobus della linea 64. Ha approfittato della calca per impossessarsi del portafoglio del giovanissimo turista. Però non tutto è andato secondo le sue aspettative: sul mezzo, infatti, c’erano alcuni carabinieri in servizio antiborseggio, che hanno notato i veloci movimenti dell’anziano. D’altronde, Boellis era una loro vecchia conoscenza: i militari si sono subito accorti della sua presenza sull’autobus e lo hanno tenuto d’occhio.

Boellis si è subito giustificato, sostenendo di aver trovato il portafoglio a terra e di essersi limitato a raccoglierlo per restituirlo al legittimo proprietario. Peccato, però, che il denaro all’interno del portamonete fosse già sparito. Così l’anziano è stato arrestato e ha trascorso una notte nella camera di sicurezza della caserma dei carabinieri. Nelle prossime ore sarà giudicato con rito direttissimo.

«Nonno Benito» è stato arrestato per la prima volta il 16 febbraio del 1980. Da allora, è finito in manette almeno altre trenta volte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione