Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 10:47

Emergenza estiva

Lecce, Asl «recluta» infermieri
per chiamata telefonica

Sono 85 le unità che prenderanno servizio il primo agosto per rispondere alle richieste delle strutture sanitarie leccesi

corsia d'ospedale

Una corsia d'ospedale

Sono stati chiamati al telefono uno per uno: alla fine hanno dato la loro disponibilità in 85. Il numero di infermieri professionisti utile per rispondere alle richieste provenienti dagli Ospedali e dalle altre strutture della Asl di Lecce per la copertura dell’emergenza estiva. Prenderanno servizio dal 1° agosto.

La chiamata diretta è stata necessaria per poter accorciare i tempi di reclutamento. Grazie anche all’accordo con i sindacati di categoria, è stato perciò possibile individuare e percorrere la strada giusta per garantire la continuità assistenziale nelle strutture dell’ASL e, contemporaneamente, assicurare il diritto al periodo di ferie a tutto il personale, sanitario e amministrativo.

Per raggiungere il doppio obiettivo, la Asl ha allestito una task force mettendo le risorse umane necessarie a disposizione dell’Area Gestione del Personale, supportata dai dirigenti dell’Area Infermieristica e da personale della Direzione Strategica Aziendale. Il gruppo di lavoro ha contattato direttamente gli infermieri professionisti, oltre 2mila telefonate in meno di 48 ore, raccogliendone l’immediata disponibilità ad accettare l’incarico. Lavoro ultimato con la preparazione e la firma dei contratti.

Soddisfatto il Direttore Generale della Asl Lecce, Silvana Melli: «La macchina amministrativa ha risposto bene ad una situazione, diciamo così, di “stress-test”, facendo un grosso lavoro in tempi strettissimi. Con il personale in arrivo, ora sarà possibile affrontare le criticità del periodo estivo con maggiore tranquillità ma, naturalmente, senza mai abbassare la guardia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione