Cerca

Lunedì 21 Agosto 2017 | 02:45

la denuncia di una coppia di salentini

Un ritardo di sei ore
Ryanair condannata

ryanair

Michele Emiliano

LECCE - Il giudice di Pace di Brindisi, Franco Orlando, ha condannato Ryanair al risarcimento di oltre 1.350 euro e spese legali ad una coppia salentina vittima di un ritardo aereo di oltre sei ore sulla tratta Brindisi/Eindhoven. A darne comunicazione è l’associazione «Codici» alla quale la coppia si era rivolta per ottenere il risarcimento del danno subito dalla compagnia aerea irlandese nonché il rimborso delle spese dell’albergo dove erano stati costretti ad alloggiare per una notte.

L’aereo, in partenza da Brindisi il 22 marzo dello scorso anno, era arrivato a destinazione con ritardi superiori ai limiti fissati dalla normativa europea. Giunti all’aeroporto di Brindisi Casale ed effettuato il check-in, i passeggeri sono stati fatti salire a bordo dell’aereo ma, poco prima del decollo, il pilota aveva interrotto la fase di rullaggio per un presunto problema tecnico, riconducendo l’aeromobile presso il parcheggio con i passeggeri ricondotti nella zona partenze.

Alle 23.50, dopo circa quattro ore di attesa, il volo FR8832 decollava ma, in ragione della chiusura alle ore 24.00 dell’aeroporto di Eindhoven, è stato dirottato presso l'aeroporto di Colonia, dove è atterrato intorno alle ore 02.00 del 23 marzo. I passeggeri erano quindi stati trasportati in bus dall’aeroporto di Colonia all’aeroporto di Eindhoven, destinazione finale del viaggio, dove giunsero alle ore 04.20 ossia con oltre sei ore di ritardo rispetto all’orario previsto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione