Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 03:01

Salento

Aria d'estate sulle spiagge
volano le prenotazioni

In alcuni stabilimenti c'è già il tutto esaurito

Aria d'estate sulle spiagge volano le prenotazioni

LECCE - Gli operatori balneari strizzano l’occhio all’estate offrendone un “assaggio” a famiglie e turisti già nel ponte del 1° maggio.

Le aspettative, dicono, sono eccellenti con un boom di prenotazioni con buon anticipo sulla bella stagione. In alcuni stabilimenti c’è già il sold out con prezzi sostanzialmente invariati rispetto all’anno scorso.

«Proprio in questi giorni c’è una crescita esponenziale delle prenotazioni», fa sapere Vito Vergine, presidente del Sindacato balneari (Sib). «Per il ponte saranno attivi i lidi che erano aperti già a Pasqua - continua - mentre la maggior parte delle strutture aprirà a partire dal 13 di maggio».

I prezzi negli stabilimenti sul versante ionico saranno sostanzialmente stabili: per avere un ombrellone e due lettini si andrà dai 15 euro di inizio stagione ai 35 euro dell’alta stagione. Per i gazebo, invece, si va dai 30 ai 60 euro. «Le prenotazioni - spiega Vergine - arrivano soprattutto dalle famiglie ed in minima parte dalle strutture ricettive. Oramai, grazie al web, ciascuno può scegliere e verificare la disponibilità negli stabilimenti stando comodamente a casa. Una nota positiva è legata alla clientela. Ci sono molti utenti nuovi, un circuito su scala nazionale che alimenta il ricambio nei territorio a vocazione balneare. Su facebook si scambiano le opinioni, si danno indicazioni e la promozione si moltiplica».

Già prima di Pasqua le amministrazioni locali hanno avviato la pulizia delle spiagge e nelle prossime settimane, sino all’apertura ufficiale della stagione, ci saranno ulteriori interventi. Il mese più richiesto, ovviamente, resta agosto «ma anche giugno - spiega Vergine - è un ottimo mese e può essere quasi equiparato a luglio».

Anche la sicurezza e la qualità e dei servizi migliorano di anno in anno. Le disposizioni in materia demaniale della Guardia costiera impongono parametri sempre più rigidi. Defibrillatori, dotazioni di soccorso in mare e per i disabili sono ormai la norma in tutte le strutture.

Anche il versante adriatico registra importanti novità. A sottolinearle è Mauro Della Valle, presidente di Federbalneari Salento. «Innanzitutto - evidenzia - i turisti stanno riscoprendo le marine leccesi. Chi viene a visitare la città in questa stagione vuole anche raggiungere il mare. Lo dico con molta soddisfazione ed in questi giorni stiamo lavorando molto sia a San Cataldo che a Torre Chianca. Molti visitatori stanno scoprendo il gusto di un calice di vino in riva al mare, e si stanno accostando con curiosità e interesse al nostro “rosato” non molto conosciuto dai forestieri. Quanto ai prezzi non coi saranno grosse differenze rispetto al 2016. Per un ombrellone e due lettini i costi varieranno tra i 10 euro dell’attuale periodo fino e i 25 euro di agosto, nel picco stagionale. Attorno alla metà di maggio, poi, avremo una riunione con tutti gli operatori del settore per discutere della nuova ordinanza balneare di cui saremo informati nei prossimi giorni a Bari. Vedremo quali saranno le novità».

p.b.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione