Cerca

Martedì 12 Dicembre 2017 | 22:53

Palazzo Carafa approva

Ex caserma Massa
ok dal Comune di Lecce

Ok anche per gli impianti sportivi in via Potenza. Scontro con la minoranza

Ex caserma Massa ok dal Comune di Lecce

di Fabio Casilli

LECCE - Via libera sia al progetto «rivisitato» nell’area dell’ex Caserma Massa sia quello per la realizzazione di un nuovo impianto sportivo polifunzionale in via Potenza. Ma quello che doveva essere l’ultimo giorno di questa Consiliatura, a palazzo Carafa, all’insegna delle strette di mani e delle pacche sulle spalle si è ben presto trasformato nell’ennesimo scontro. Con i rappresentanti della minoranza di centrosinistra che, in polemica con il sindaco Paolo Perrone, hanno abbandonato l’aula, dopo poco più di un’ora di dibattito, a tratti anche parecchio acceso.

In particolare il vicepresidente del Consiglio Antonio Torricelli è tornato a chiedere «chiarezza» ai banchi dell’Amministrazione a proposito del progetto «L’altrocentro», nel quartiere San Sabino, ex zona 167. L’intervento da 3 milioni di euro (due dei quali derivanti dal recente bando del Governo nazionale sulle periferie) inizialmente prevedeva, con variante urbanistica, la realizzazione di ben nove nuovi campi da tennis in via Potenza. Poi quel progetto, ritirato già nella precedente seduta di Consiglio, è tornato ieri in aula come «impianto sportivo polifunzionale» con 9 campi da gioco: 5 da tennis, 3 di basket e pallavolo e uno per il paddle. In proposito Torricelli ha sollecitato «chiarezza», parlando di «gioco delle tre carte». Ha in sostanza sollecitato il sindaco Paolo Perrone e l’assessore ai Lavori pubblici, Gaetano Messuti, a dire esplicitamente «se il nuovo impianto è o meno alternativo all’attuale Circolo Tennis». Ma le pressanti richieste del sindaco al presidente del Consiglio Alfredo Pagliaro a far rispettare i tempi degli interventi dai banchi della minoranza ha provocato l’ironica reazione dello stesso Torricelli: «Caro Paolo, mi fai tenerezza - ha detto, rivolto al primo cittadino perché cerchi di sfuggire al confronto anche nell’ultima seduta di Consiglio comunale».

Poi lo stesso Torricelli, insieme al capogruppo Pd Paolo Foresio, ha abbandonato la seduta. E, in men che non si dica, la maggioranza di centrodestra ha approvato tutti i punti inseriti all’ordine del giorno. Compreso il project financing di un parcheggio interrato nell’area ex Caserma Massa con il recupero dell’area e l’inserimento della tettoia Liberty. Quell’area, dopo vari intoppi seguiti ai ritrovamenti nel sottosuolo, è in stato di completo abbandono da tempo. Ma ora l’Amministrazione di palazzo Carafa, con in testa l’assessore Messuti, assicurano lo sblocco dei lavori col recepimento delle prescrizioni disposte dalla Direzione regionale dei Beni culturali e paesaggistici e con la revisione della convenzione e del progetto.

Infine, è stato approvato il Regolamento per l’esercizio del servizio taxi e noleggio con conducente fino a 9 posti e superiore a 9 posti e per i cosiddetti «servizi automobilistici speciali». Il provvedimento, così come i progetti degli impianti di via Potenza e dell’ex caserma Massa, era stato ritirato nella precedente seduta di Consiglio comunale. Ieri è stato il sindaco Perrone a presentare una serie di emendamenti «correttivi», in base alle richieste espresse da una delegazione di tassisti, pronti a costituire un Consorzio radio-taxi Lecce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione