Domenica 22 Luglio 2018 | 10:56

Giancarlo Martano, in arte «Gianky», era noto negli ambienti delle radio

Perde il controllo dell'auto
e si schianta: muore un dj

Perde il controllo dell'auto  e si schianta: muore un dj

CASTRI' - Perde il controllo dell’auto e muore sul colpo. Giancarlo Martano, 56enne di Castrì, ha perso la vita ieri sera in un terribile incidente avvenuto sulla tangenziale Est di Lecce.

Lo schianto si è verificato all’altezza dello svincolo per la zona Pip, la zona industriale che sorge fra Lecce e Surbo. L’uomo stava percorrendo la statale a bordo del suo suv, un Nissan Qashqai, quando ha improvvisamente perso il controllo del mezzo. L’auto è andata a schiantarsi contro il guardrail e si è ribaltata al centro della carreggiata. L’impatto è stato devastante: Giancarlo Martano è morto praticamente sul colpo.

Sono stati gli altri automobilisti di passaggio, che miracolosamente sono riusciti a evitare l’impatto con il suv, a chiamare i soccorsi. Sul posto sono giunti i mezzi del 118, ma il personale medico non ha potuto fare altro se non constatare il decesso dell’uomo. Il luogo dell’incidente è stato raggiunto dagli agenti della polizia locale di Lecce, che hanno eseguito tutti i rilievi necessari per ricostruire con esattezza la dinamica dell’accaduto.

Le cause dell’incidente sono ancora sconosciute: non è ancora chiaro cosa abbia fatto perdere il controllo del suv al conducente. Dell’accaduto è stato informato il magistrato di turno, che ha ordinato il sequestro dell’auto e il trasferimento della salma della vittima nella camera mortuaria del «Vito Fazzi», in attesa di ulteriori disposizioni. La tangenziale Est è stata chiusa al traffico in direzione Brindisi e il traffico è stato deviato verso l’uscita di Borgo San Nicola. Inevitabili i disagi per la circolazione stradale.

Giancarlo Martano, in arte Gianky, era molto conosciuto nell’ambiente musicale e artistico salentino. Ex agente di custodia del carcere di Lecce, da tempo in pensione, si era ormai dedicato alla sua principale passione, quella della musica. Per decenni conduttore radiofonico di diverse emittenti, noto anche per la sua attività di dj, attualmente gestiva una webradio, «Il residence della musica», dove effettuava delle selezioni musicali. L’altra sua passione era la gastronomia e si divertiva a postare su facebook dei piatti tipici che preparava. E proprio ieri su facebook aveva postato un significativo messaggio: «E tuttavia cercate di spegnere i pensieri e di accendere i sorrisi, il mondo ha bisogno di luce, non di ombre».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Università: ministra Lezzi relatrice con figlio in braccio

Ministra Lezzi contestata:
non hai bloccato gasdotto

 
«Fast food» ambulanti al Tar dopo lo sfratto

«Fast food» ambulanti
al Tar dopo lo sfratto

 
Xylella, Emiliano a Centinaioserve decreto per abbattimenti

Xylella, ministro in Salento:
valutiamo con Ue abbattimento

 
Sequestrati beni per sei mln a esponenti Scu nel Leccese

Sequestrati beni per sei milioni a esponenti Scu nel Leccese

 
Palme date alle fiamme scempio a Parco Tafuro

Palme date alle fiamme
scempio a Parco Tafuro

 
Maxi-sequestro di sostanze anabolizzanti e dopanti: 5 arresti

Maxi-sequestro di sostanze anabolizzanti e dopanti: 5 arresti

 
Giampiero Maci presidente del Casarano

Giampiero Maci
presidente del Casarano

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS