Cerca

I controlli

Street control, a Lecce
«frutta» 100mila € al mese

Pizzicati in 8 mesi 2055 per mancata revisione o assenza di assicurazione: verbali per 800mila euro

Street control, a Lecce«frutta» 100mila € al mese

Qualcosa come 800mila euro in otto mesi. Questo ha portato nelle casse comunali - monetizzando le sanzioni - lo «street control», il sistema di rilevamento attraverso due telecamere wifi sul tetto del veicolo della polizia municipale. Una media di centomila euro al mese, che fanno un milione 200mila in un anno, centesimo più centesimo meno.
Il numero delle multe era stato reso noto in commissione consiliare Controllo dal comandante dei vigili, Donato Zacheo, su richiesta del presidente Antonio Rotundo. Nei primi sei mesi - da aprile a settembre - sono state comminate quasi seimila sanzioni. Ma, in quella sede, non era stato concretizzato l’introito.
Nel merito, per l’esattezza dal 4 aprile al 18 ottobre scorso, sono stati emessi seimila 794 verbali, per un ammontare di 657mila 169 euro. Calcolando una media, ad oggi l’ammontare si muove sugli 800mila euro.
Nello specifico, il numero maggiore di sanzioni riguarda la sosta in divieto di fermata: 1383 infrazioni da 41 euro, per un totale di 56mila 703 euro. Numerosi anche gli automobilisti che sostano nella corsia riservata ai mezzi pubblici: colti in flagrante 1162, destinatari di una contravvenzione da 85 euro, per un totale di 98mila 770 euro. Non manca chi lascia l’auto in doppia fila: 909, per l’esattezza, i quali dovranno sborsare, in tutto, 36mila 900 euro (l’infrazione è punita con 41 euro).
Meno numerosi - ma non per questo meno colpevoli - coloro i quali lasciano l’auto in area vietata: le telecamere dei vigili ne hanno «stanati» 272, sanzionati per 41 euro, 11mila 132 in tutto. Quasi altrettanti gli automobilisti incivili colti a lasciare i veicoli sui marciapiedi: 238, multati per 85 euro, 20mila 230 in tutto.
Anche le strisce pedonali appaiono come una zona per il parcheggio facile: ma ai 160 automobilisti maleducati è toccata una multa da 85 euro, che, per le casse comunali, significa 36mila 900 euro.
Passando ad altre inadempienze, il sistema wifi di rilevamento ha sorpreso 221 veicoli privi della copertura assicurativa, 917 senza la revisione obbligatoria, altrettanti senza documentazione. In euro: 187mila 408 per le prime sanzioni; 154mila 973 per le seconde; 37 mila 597 per le ultime.
Senza dimenticare un altro dato: le violazioni commesse sono costate in tutto la sottrazione di duemila 358 punti.
Tutti numeri, si diceva, che sono già aumentati, alla data odierna. Tenendo presente che lo «street control» è solo un mezzo rilevamento delle infrazione, oltre a tutti gli altri servizi sul territorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • massimovolt

    15 Novembre 2016 - 07:07

    Spero che il Comune di Lecce non vada fiero per questo primato, che rappresenta solo un vergognoso modo per fare cassa.

    Rispondi