Cerca

Ordinanza del sindaco

Nardò, stop alla mensa
dopo i bimbi intossicati

Provvedimento dopo lo stop dell'Asl per carenze igiencihe al centro di cottura di Galatone dell'azienda La Fenice che gestisce il servizio

Trani, in arrivo la garasulla refezione scolastica

Il sindaco di Nardò Pippi Mellone ha disposto questa mattina la sospensione, in via cautelativa, del servizio di refezione scolastica nei plessi scolastici della città. La decisione è maturata a seguito dei provvedimenti dello scorso venerdì con cui il Dipartimento di Prevenzione della Asl Lecce ha sospeso l’attività del centro cottura a Galatone (Lecce) della ditta La Fenice srl per irregolarità di tipo igienico-sanitario e altri rilievi di inadeguatezza a seguito dei casi di presunta tossinfezione alimentari dello scorso 18 ottobre che hanno interessato 174 bambini, fruitori del servizio mensa. «L'ordinanza del sindaco - si legge nella nota - avrà efficacia fino a quando l’Asl e i suoi organismi di controllo e verifica non avranno accertato il venir meno delle esigenze cautelari che hanno portato ai provvedimenti interdittivi sul centro cottura».

Qualche giorno fa al comune d Brindisi si è registrato un altro caso che ha fatto discutere: in un piatto di tortellini in brodo è stato rivenuto un «millepiedi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400