Cerca

Nel Potentino

Schianto in moto, muore
un 26enne di Ruffano

Il giovane lavorava come meccanico nella concessionaria Ducati del padre

Schianto in moto, muore  un 26enne di Ruffano

RUFFANO - Ha perso il controllo della sua moto prima di andare a scontrarsi con un auto che procedeva in direzione opposta. È morto così Fabio Maraschio, 26enne meccanico di Ruffano: l’incidente è avvenuto intorno alle 18 in provincia di Potenza, nelle vicinanze di Ponte Camastra, al confine dei comuni di Anzi e Laurenzana.

Per cause ancora in fase di accertamento, il giovane motociclista è sbandato e, dopo essere finito a terra, è stato sbalzato sull’autovettura che gli veniva di fronte. Immediati i soccorsi, sul posto mezzi e personale del 118, ma per il ragazzo non c’è stato nulla da fare. La notizia si è diffusa nella prima serata di ieri in paese, dove Fabio Maraschio era molto conosciuto: il padre Domenico è titolare della concessionaria Ducati a Ruffano, nella quale lavorava anche il ragazzo che dal padre aveva ereditato la passione per le due ruote.

Lascia la madre, Rosanna D’Amato, insegnante, una sorella e la giovane fidanzata. Con un gruppo di amici biker, il motociclista era partito nella mattinata di ieri per un motoraduno in Basilicata. Gli ultimi contatti sulla sua pagina Facebook intorno alle 17, poco prima dell’incidente

g.m.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400