Cerca

In auto con cocaina

Droga, arrestato a Lecce
ex collaboratore di giustizia

manette

GALLIPOLI (LECCE) - Fugge all’arrivo dei carabinieri travolgendo e trascinando con l’auto per più di 100 metri un militare, per poi uscire di strada finendo in un dirupo ed essere alla fine arrestato. Si tratta di Marco Barba, 43enne di Gallipoli, conosciuto negli ambienti della criminalità organizzata per i suoi trascorsi nel clan Padovano ed essere poi diventato un collaboratore di giustizia, programma poi revocato.

L’uomo è stato sorpreso in auto sulla strada per Brindisi con la moglie Anna Casole di 47 anni, la figlia Chiara di 20 e il figlioletto di quest’ultima. Durante la perquisizione sono stati rintracciati 14 grammi di cocaina, altri due grammi sono stati rinvenuti addosso alla moglie di Barba insieme a 1300 euro, somma ritenuta guadagno illecito dell’attività di spaccio. Per tutti e tre è scattato l’arresto, moglie e figlia ai domiciliari.

Il nome di Marco Barba è venuto fuori nelle ultime settimane per una presunta lettera minatoria e due proiettili inviata a Sandro Quintana, candidato alle ultime elezioni comunali di Gallipoli per il centrodestra e ad un suo collaboratore. Sull'episodio la Procura di Lecce ha aperto un’inchiesta in cui Barba è indagato per estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400