Cerca

Il panettone più buono d'Italia? È griffato Salento

Chef Zippo: «La vittoria a Milano premia anni di tanti sacrifici»

Il panettone più buono d'Italia? È griffato Salento

di Nunzio Pacella

Trionfale profumo di Salento, ieri, a Milano dove lo specchiese Giuseppe Zippo della pasticceria «Le Mille Voglie» con il suo panettone ha conquistato il titolo di «Miglior panettone artigianale d’Italia».

Il bresciano Iginio Massari, miglior pasticcere italiano secondo il Gambero Rosso dal 2011 al 2015 e allenatore per ben due volte della nazionale italiana pasticceri alla Coppa del Mondo di Pasticceria, assieme al bolognese Gino Fabbri, al rinomatissimo pasticcere amalfitano Salvatore De Riso e alla food blogger Chiara Maci, sono saliti sul podio per premiare un emozionatissimo ed incredulo Zippo.

Premiati anche altri quattro pasticcieri dei venti finalisti: Fabio Gotti, «Bontà del Grano» di Scanzorosciate (Bergamo); Elio Mattiauda, «Dolce Idea» di Boves (Cuneo); Luigi Bonadei, «Il Fornaio Bonadei» di Clusone (Bergamo;) Claudio Rancan, «Forno Bianco» di Arzignano (Vicenza).

Sul gradino più alto per la categoria il «Miglior panettone creativo dolce» è salito Giovanni Bertolini, «Casa del Dolce» di San Bonifacio (Verona).

«Sono felice di aver vinto - sottolinea Zippo -. È stato premiato il mio impegno che mi è costato tanti sacrifici. Non è facile conquistare Milano con un prodotto come il panettone, dolce tipico del territorio lombardo. Produrre a Specchia un panettone artigianale e vincere nella capitale meneghina, è stata veramente una grande impresa».

Il tipico dolce milanese, cioè il più classico panaton o panatton, dalla caratteristica forma a cupola che la leggenda attribuisce alla corte viscontea della fine del ‘300, è stato lavorato da Zippo con grande tecnica e soprattutto con prodotti di qualità della Braims Italia distribuiti a Lecce dalla Cream Gel di Oronzino Palma. Un ricetta composta da farina, zucchero, miele, bacche di vaniglia, pomata di burro, pasta di arancia, torli d’uovo freschi, uva sultanina, cubetti di cedro e arancia. Ingredienti impastati più volte, lievitati a lungo, accarezzati con glassa di farina di mandorle pugliesi lavorata con albume d’uovo fresco e zucchero. Il tutto spolverato con zucchero a granella e a velo, cotto in forno rotante alla giusta temperatura ed umidità.

Il Salento, dunque, ha dato scacco matto ai più famosi pasticcieri lombardi e di tutta Italia. Zippo, si può vantare di aver realizzato nella sua pasticceria specchiese un panettone artigianale tra i più buoni d’Italia per gusto, forma, colore, qualità degli ingredienti, profumo, sofficità, fragranza,  taglio, alveolatura, uniformità di distribuzione della frutta candita e cottura.

«Panettone Day», promosso da Braims in partnership con Novacart durante la manifestazione «Sweety of Milano», è un importante evento gourmet aperto al pubblico, articolato in due giornate, sabato 17 e domenica 18 settembre a Palazzo delle Stelline.

Ma Panettone Day 2016 non finisce qui. All’interno di «Sweety of Milano», per tutto il mese di ottobre nel cuore della città, i finalisti avranno l’opportunità di esporre e vendere i panettoni tradizionali e quelli creativi dolci, in un vero e proprio «spazio» firmato «Panettone Day».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400