Cerca

Vittima aveva 10 anni

Sotto effetto cocaina
travolse e uccise bimbo
arrestato 39enne

Molfetta, droga in autoarrestato un 28enne

TREPUZZI (LECCE) - Aveva consumato cocaina e viaggiava a 110 km/h all’ora su una strada dove il limite è 30 km/h, investendo un bambino di 10 anni che è morto dopo un giorno di coma in ospedale: con l’accusa di omicidio colposo aggravato dall’uso di sostanze stupefacenti, un commerciante di Trepuzzi, Pierfrancesco Guglielmi, di 39 anni, è stato messo agli arresti domiciliari dai carabinieri. Nei confronti dell’uomo è stata emessa una ordinanza di custodia cautelare dal gip di Lecce Antonia Martalò, su richiesta del Pm Giovanni Gagliotta.

I fatti risalgono a domenica 28 febbraio scorso quando l'uomo, a bordo della sua Mercedes classe B, stava percorrendo verso le 13 via Papa Giovanni XXIII a Trepuzzi. La vettura investì il piccolo, Roberto Ragione, che stava attraversando la strada, provocandogli lesioni gravissime che lo portarono alla morte il giorno dopo (i genitori hanno donato gli organi).

Gli esami tossicologici rilevarono subito che Guglielmi (che si era fermato a soccorrere il bambino) aveva assunto cocaina. I rilievi compiuti nel corso dell’indagine hanno evidenziato poi che l’uomo viaggiava ad una velocità di molto superiore a quella consentita in quel tratto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400