Mercoledì 15 Agosto 2018 | 12:40

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Lecce, addormenta paziente per derubarla denunciato infermiere

Lecce, addormenta paziente per derubarla denunciato infermiere
LECCE – Per sottrarre una anello in oro con un rubino e piccoli diamanti e una fede nuziale ad una paziente ricoverata in Neurochirurgia al Vito Fazzi di Lecce, un infermiere professionale – secondo la polizia – ha iniettato alla donna un medicinale a base di benzodiazepine, assimilato alle droghe, facendola cadere in un sonno profondo. Al risveglio la donna si è accorta del furto e ha denunciato i fatti alla polizia, che ha arrestato l’infermiere, Emanuele Sabato, 40enne di Casarano (Lecce), con le accuse di rapina aggravata, peculato e detenzione di sostanze stupefacenti. Nell’abitazione dell’uomo, che è stato condotto in carcere, sono stati trovati i due anelli della donna; nel suo armadietto all’interno dell’ospedale sono state sequestrate alcune fiale di medicinali, ad uso esclusivamente ospedaliero, a base di benzodiazepine, da cui l’accusa di peculato.

Secondo le indagini della squadra mobile, l’infermiere ieri sera ha iniettato con un’agocannula il farmaco alla donna, ricoverata a seguito di una caduta, con il pretesto di pulire l'ago e di predisporlo per il prelievo di sangue della mattina successiva. Subito dopo la donna è caduta in un sonno profondo, per lei inconsueto. Al risveglio si è accorta di essere stata derubata. Alla sua richiesta di aiuto si è presentato nella stanza lo stesso infermiere della sera precedente che, al racconto della signora, ha risposto dicendo: "Sono ricordi, no? Hanno valore affettivo". L’uomo ha usato il plurale, insospettendo la donna che aveva solo lamentato la mancanza dell’anello con rubino. Da qui la denuncia e le indagini della polizia che hanno portato all’arresto dell’uomo. Sono in corso ulteriori indagini in relazione ad altri episodi simili segnalati in passato dal dirigente della neurochirurgia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

La pattuglia si ferma per soccorrere un'auto, ma viene a sua volta investita

La pattuglia si ferma per soccorso, ma viene travolta da auto

 
Festival Notte della Taranta a Lecce, ecco le strade chiuse al traffico

Festival Notte della Taranta a Lecce, ecco le strade chiuse al traffico

 
pistola

Il cugino non gli restituisce le canne da pesca e lui lo spara: un arresto a Leverano

 
Litiga con il vicino e spara contro la sua abitazione: fermato

Litiga con il vicino e spara contro la sua abitazione: fermato

 
A Santa Caterina, Nardò

Nardò, «Basta messa ad alto volume». La protesta: così perderemo la fede

 
Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS