Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 20:29

Scorrano, muore travolto dall’auto dell’amico

Scorrano, muore travolto dall’auto dell’amico
SCORRANO - Esce da casa seminudo poco prima dell’alba e viene travolto da un’auto guidata da un suo vecchio compagno di scuola. È morto così Leonardo Manfredi, ex fruttivendolo di Scorrano di 53 anni, rimasto vittima di un incidente stradale alle cinque di ieri mattina lungo la strada che porta a Nociglia.L’uomo da qualche tempo soffriva di alcuni problemi psichici, appena qualche giorno fa aveva lasciato l’ospedale.

Non si conosce il motivo per il quale, improvvisamente, ha voluto uscire di casa indossando soltanto una maglietta ed un paio di slip. Ha percorso poco più di 300 metri, per poi arrivare nei pressi dell’abitazione del fratello. Improvvisamente è sopraggiunta un’auto, una Suzuky Jimny, condotta da un 57enne di Scorrano che si trovava insieme alla moglie. La coppia, che lavora in una pasticceria, si stava recando al lavoro.Complice la scarsa visibilità, il 57enne non si è accorto della presenza di Manfredi, che è stato travolto.

Per lui purtroppo, non c’è stato nulla da fare. Non appena sceso dall’auto, il pasticcere si è reso conto di aver investito un suo vecchio amico: erano stati compagni di scuola ed in qualche occasione erano anche andati a caccia insieme. Pare che l’uomo non riesca a darsi pace per quanto accaduto.

I rilievi dell’incidente sono affidati ai carabinieri della stazione locale, guidati dal maresciallo Orazio Rizzo.

Dell’accaduto è stato informato il pubblico ministero di turno Giovanni Gagliotta, che questa mattina conferirà l’incarico al medico legale Ermenegildo Colsimo per eseguire l’autopsia. In giornata dovrebbero rientrare nel Salento anche i figli della vittima, residenti in Svizzera. Lo scorso anno di lui si è occupato anche il programma di RaiTre «Chi l’ha visto»: per alcuni giorni si era allontanato volontariamente da casa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione