Cerca

Arte contemporanea alla Focara di Novoli

Arte contemporanea alla Focara di Novoli
BARI – La grande arte contemporanea con nuovi messaggi di pace e di speranza incontrerà la "Focara" di Novoli che anche per il 2016 brucerà la vigilia della festa di Sant'Antonio Abate, il 16 gennaio, rinnovando una secolare tradizione. Sono migliaia i fedeli e gli spettatori (oltre duecentomila nei tre giorni dell’ultima edizione) attesi per la tradizionale accensione del falò più grande d’Europa e del bacino dell’area del Mediterraneo, realizzato con fasci di tralci di vite, che raggiunge un’altezza di circa 25 metri per 20 di diametro.
Il programma della festa è stato presentato oggi a Roma in una conferenza stampa nella sede dell’Associazione Stampa Estera. Presenti l’assessore regionale all’Industria Culturale e Turistica, Loredana Capone, il sindaco e presidente della Fondazione Focara, Gianmaria Greco, la responsabile di "FocaraArte", Francesca Mele, il direttore artistico di "FocaraFestival", Loris Romano, il fotografo "Premio Focara Fotografia 2016" Manoocher Deghati.

In questa edizione il maestro Gianfranco Baruchello realizzerà oltre 50 bandiere che saranno affidate ai ragazzi delle scuole di Novoli che sfileranno intorno alla focara, poi arrotoleranno le stesse bandiere intorno alla loro asta e le infileranno tra i rami di tralci di vite del falò. Baruchello intende così superare metaforicamente i confini identitari nazionali e rivendicare il valore puro del legame con l’altro, con la comunità e più in generale con la specie umana.

Sempre nell’ambito di "FocaraArte", sarà realizzata un’azione in prima mondiale dell’artista internazionale Regina Josè Galindo sul tema del fuoco rigeneratore e propiziatorio. Altro appuntamento è quello con il critico Vittorio Sgarbi che il 17 gennaio terrà una lectio magistralis sul fuoco e Sant'Antonio Abate nell’arte. Il premio "FocaraFotografia 2016" andrà quest’anno all’iraniano Manoocher Deghati, uno dei fotoreporter viventi con più riconoscimenti e più presenze sul campo nell’ambito del fotogiornalismo di guerra. Sotto la direzione artistica di Loris Romano nella tre giorni della città del fuoco tantissimi artisti saliranno sui palchi: ci saranno i Subsonica, Vinicio Capossela, ma anche Nneka, Mad Professor e Prince Fatty, Antonella Ruggiero&Coniglioviola, MASBEDO&Marlene Kuntz, fino ad arrivare a The Orb e Kid Koala.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400