Cerca

Martedì 17 Ottobre 2017 | 17:07

Sfigurò la convivente dandole fuoco con l'alcol: sette anni

Sfigurò la convivente dandole fuoco con l'alcol: sette anni
LECCE - Il gup del Tribunale di Lecce Giovanni Gallo ha condannato a sette anni e quattro mesi di reclusione Alberto Antico, di 43 anni, di Nardò. E’ accusato di tentato omicidio aggravato dalla premeditazione e di maltrattamenti aggravati.
La sera del 9 dicembre scorso, durante un alterco in casa, tentò di uccidere la convivente gettandole addosso dell’alcol e dandole fuoco. Il pm, nel processo celebrato con rito abbreviato, aveva chiesto la condanna alla pena di 9 anni di reclusione. 
La vittima, una donna di 53 anni di Neviano, è stata a lungo ricoverata nel Centro grandi ustionati di Brindisi, con ustioni di terzo grado al viso, al petto e alle mani. La donna nel processo è parte civile e ha ottenuto una provvisionale di 20 mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione