Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 10:51

Fa sesso con un 80enne e subito dopo lo ricatta arrestata donna a Racale

Fa sesso con un 80enne e subito dopo lo ricatta arrestata donna a Racale
RACALE -Gli ruba il portafoglio durante un rapporto sessuale e per restituirlo mette in atto un’estorsione.È stato grazie alla denuncia della vittima, un anziano 80enne di Racale, che Altomare Marino, 42enne residente a Casarano ma nativa di Trinitapoli, è finita agli arresti.

Tutto è iniziato casualmente i primi giorni della scorsa settimana, quando i due si sono incontrati casualmente nella stazione di servizio di via Roma.
La Marino si sarebbe avvicinata al pensionato per chiedergli in prestito una somma di denaro poichè aveva finito il carburante. Dopo aver ottenuto i soldi, la 42enne gli ha proposto una ricompensa molto particolare, che la vittima non ha saputo rifiutare. I due hanno avuto un rapporto sessuale, ed in quella circostanza la Marino si è impossessata del portafoglio dell’anziano, senza che lui si accorgesse di nulla.

A distanza di qualche giorno la donna lo ha chiamato, mettendo in atto i suoi propositi estorsivi: per riavere il portafoglio contenente tutti i suoi documenti le avrebbe dovuto dare 150 euro, in caso contrario avrebbe raccontato ai suoi familiari quello che ci era stato fra loro. Terrorizzato dalla prospettiva di essere scoperto dai parenti, il pensionato ha acconsentito ed ha pagato quanto richiesto. Ma purtroppo non era ancora finita. Dal portafoglio mancava ancora la carta d’identità. La Marino lo ha chiamato ancora una volta, chiedendo altre 150 euro per la restituzione del documento. Stanco di dover soggiacere ai suoi ricatti, l’uomo si è presentato dai carabinieri per denunciare lo smarrimento della carta, per poi chiedere il duplicato al comune.

I militari, guidati dal tenente Clemente Errico e dal maresciallo Claudio Fracasso, lo hanno convinto a raccontare quanto invece era accaduto. A quel punto, gli uomini dell’Arma hanno organizzato una «trappola», dicendo al pensionato di fissare un appuntamento per la consegna del denaro. In quell’occasione la marino si è trovata davanti ai carabinieri, che l’hanno portata in caserma. Sentito il parere del pubblico ministero di turno Maria Rosaria Micucci, la donna si trova ora agli arresti domiciliari. Nel prossimi giorni verrà sentita dal gip per l’interrogatorio di convalida.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione