Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 11:46

Il Frecciarossa a Lecce «Prima dell'estate»

Il Frecciarossa a Lecce «Prima dell'estate»
BARI – Sarò allargato a Lecce il servizio del treno Frecciarossa che, da settembre scorso, raggiunge Bari. Lo afferma il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in una nota nella quale precisa che "l'estensione sarà resa possibile non appena" sarà "disponibile un convoglio aggiuntivo e trascorsi i tempi tecnici per l’allestimento del servizio, compresi gli aspetti relativi alla manutenzione necessaria al termine della corsa". La decisione è stata presa dopo l’incontro di oggi pomeriggio a Roma tra il ministro Graziano Delrio, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e l'amministratore delegato di Fs Michele Mario Elia, sull'Alta velocità sulla linea Adriatica, in particolare in Puglia.

"Essendo la tratta a oggi non remunerativa a mercato, si è convenuto – aggiunge il comunicato – di inserire questa sperimentazione all’interno del rinnovo del contratto di servizio ferroviario di lunga percorrenza. Nel frattempo sono stati confermati gli interventi di velocizzazione della linea Adriatica, già in corso, che consentiranno risparmio di tempo ai 18 treni Frecciabianca e alla coppia di treni Frecciarossa. Si lavorerà inoltre per modulare l’offerta dei Frecciabianca in modo da ottenere tempi di percorrenza più rapidi. L’obiettivo è di arrivare alla predisposizione di tutti questi servizi prima dell’avvio della stagione estiva".

"La Regione Puglia – conclude il Mit – è impegnata per la promozione sul territorio di questo ulteriore miglioramento del servizio, al fine di consentire la sua sostenibilità economica.  Dopo un congruo periodo di sperimentazione verranno valutati gli obiettivi di pieno equilibrio economico al fine di poter decidere in merito alla stabilizzazione".

"Il Frecciarossa partirà da Lecce prima dell’inizio dell’estate". Lo afferma il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, al termine dell’incontro al ministero dei Trasporti con il ministro Graziano Delrio.

"La lunga e laboriosa trattativa con il Ministro Delrio - spiega il governatore – ha dato il risultato che tutti i pugliesi si aspettavano. Per l’inizio del servizio occorrerà adeguare la linea, come già sapevamo, e aspettare l’allestimento di un secondo convoglio per consentire alla linea di rispettare gli orari previsti. Il tutto è stato possibile grazie all’azione del Governo che si è impegnato a ripianare le eventuali perdite del prolungamento sino a Lecce. Ciò significa che ho dovuto prendere a mia volta l’impegno, a nome di tutti i pugliesi, a promuovere l’utilizzo da parte dei viaggiatori di questo treno in modo da garantirne l’esercizio".

"Voglio dunque ringraziare il ministro Delrio per la sensibilità mostrata nei confronti del Salento, della Puglia e di tutto il Mezzogiorno. Desidero anche ringraziare – conclude - le testate giornalistiche che si sono mobilitate assieme ai sindaci, ai consiglieri regionali, ai parlamentari di tutti gli schieramenti. Se abbiamo colto questo risultato, il merito è di tutti coloro che hanno mostrato unità di intenti e grande attenzione verso il territorio che li ha espressi. In questo momento il mio pensiero va alle migliaia e migliaia di cittadini che si sono mobilitati in favore della partenza del Frecciarossa da Lecce. Il loro impegno e la loro partecipazione sono stati decisivi per cogliere questo importante risultato".

"Il Frecciarossa che dalla prossima estate arriverà e partirà da Lecce è la vittoria della Puglia che in tutte le sue componenti politiche e sociali ha saputo parlare con una sola voce per evitare che si consumasse una discriminazione territoriale e che il Salento diventasse il Sud del Sud". Lo afferma l’europarlamentare pugliese Raffaele Fitto.

"E' la dimostrazione – conclude – che gli interessi dei cittadini possono essere tutelati e difesi senza demagogia e populismo, ma con azioni concrete da parte di tutti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione