Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 12:47

Galatina, cellulare in sala operatoria caso finisce in procura

Galatina, cellulare in sala operatoria caso finisce in procura
LINDA CAPPELLO
LECCE - Il caso dell’intervento effettuato con l’ausilio della luce di un cellulare in una delle sale operatoria dell’ospedale di Galatina approda in Procura.Ieri mattina il direttore generale della Asl Giovanni Gorgoni si è recato personalmente dal procuratore capo Cataldo Motta per consegnare la relazione redatta dalla commissione d’inchiesta interna. Dalle carte emerge come l’episodio della foto che ritrae il chirurgo di spalle affianco ad una persona con in mano un telefono cellulare sia piuttosto controverso. Ora tutto è al vaglio della magistratura, che nei prossimi giorni deciderà se aprire o meno un fascicolo d’indagine.

Intanto, prosegue il lavoro dei carabinieri dei Nas, che parallelamente agli ispettori della Asl si sono occupati del caso. Nei giorni scorsi il direttore Gorgoni ha fornito loro i risultati dei campionamenti sulla luce del telefono cellulare e della scialitica. E possibile che nei prossimi giorni arrivi in procura anche l’informativa conclusiva dei militari. In base ai riscontri effettuati, sembra probabile che qualcuno abbia scattato la fotografia che ritrae il chirurgo mentre opera affianco ad un telefono cellulare proprio con l’intento di far scoppiare il caso. L’obiettivo sarebbe stato quello di far accelerare i tempi per l’acquisto di una nuova lampada scialitica.

L’unica certezza, al momento, è che nessuna operazione è mai stata effettuata grazie ad un telefonino. Il tavolo operatorio era infatti illuminato da una scialitica mobile, abitualmente utilizzata in sostituzione di quella fissa che ormai è rotta dal febbraio 2013. L’autore dello scatto non è stato individuato, a differenza di altri che invece rischiano grosso: il primario del reparto di Ortopedia Antonio Aloisi, il chirurgo immortalato di spalle Antonio Perrone, il tecnico di radiologia e i responsabili del procedimento amministrativo per l’acquisto della lampada scialitica, che verranno deferiti alla commissione di disciplina per una probabile sospensione. Se verrà individuato, l’autore della fotografia rischia molto di piu: il licenziamento. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione