Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 02:27

Il Salento chiude agosto con il botto Negli hotel 10% di presenze in più

Il Salento chiude agosto con il botto Negli hotel 10% di presenze in più
di EMANUELA TOMMASI

LECCE - Almeno il dieci per cento in più di presenze. Agosto chiude col botto nel Salento. I dati ufficiali ancora non ci sono - bisognerà aspettare i numeri dell’Osservatorio regionale - ma chi ha il polso della situazione può dire che l’estate leccese è andata alla grande. Anzi, sta andando, perché ci sono ottime previsioni anche per le prime due settimane di settembre.A luglio e ad agosto, infatti, nelle strutture ricettive c’è stato un aumento di oltre il dieci per cento di presenze. «Sento di poterlo affermare con sicurezza - dice il presidente provinciale di Federalberghi, Raffaele De Santis, pure presidente del Consorzio Puglia doc -. Tra l’altro, la percentuale fa riferimento solo agli alberghi ed alle strutture assimilabili, mentre non tiene conto dei bed&breakfast e delle camere». La percentuale, dunque, potrebbe essere decisamente superiore. «È così - conferma De Santis -. Quest’anno abbiamo ancora il gran pienone anche a fine agosto, nei villaggi e in spiaggia».

Le presenze nei lidi sembrano anche superiori, secondo le stime degli addetti ai lavori. «Non abbiamo ancora tirato le somme - dice Mauro Della Valle, presidente di Federbalneari - ma non sbaglio se dico che a luglio e ad agosto abbiamo registrato un trenta per cento in più di presenze in spiaggia, sia nei lidi dell’Adriatico sia in quelli dello Jonio. Un trend che non sembra diminuire. C’è ancora molta voglia di mare, non solo tra chi viene da fuori ma anche tra i leccesi». Per oggi, infatti, è previsto il tutto esaurito negli stabilimenti.

Per questo, incoraggiati anche dalle previsioni meteo che parlano di un autunno caldo, i titolari dei lidi - almeno la maggioranza - si stanno organizzando per tenerli aperti fino ad ottobre (compreso).

Tornando alle presenze dei turisti, le percezioni danno numeri da record anche ad Otranto, con un incremento sensibile degli stranieri, come confermano dall’Ufficio Turismo del Comune, dove afferiscono le richieste di visitatori alle prese con la disperata ricerca di una sistemazione, i quali, invece, si trovano di fronte al «tutto esaurito». Tra le note più interessanti - sempre nella perla della riviera di Levante - c’è l’aumento di stranieri, con la crescita di visitatori d’Oltralpe. I gruppi più numerosi, in questo periodo, sono costituiti da francesi; in aumento pure gli spagnoli; non mancano gli inglesi mentre sono leggermente in calo i tedeschi, i quali, però, generalmente preferiscono far vacanza in periodi più tranquilli dell’anno. Infine, buoni arrivi anche dall’Est e dall’Estremo Oriente, soprattutto dalla Russia e dal Giappone.

Tornando alle stime di Federalberghi, è da aggiungere che il presidente De Santis parla di un buon andamento anche per settembre, almeno delle prime due settimane. Non c’è il «sold out» ma le prenotazioni sono numerose e, generalmente, sono in aumento. Confidando nella disponibilità ricettiva, infatti, questo è il periodo di chi organizza la vacanza last minute. Insomma, l’estate continua.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione