Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 13:08

Movida salento, si fingono carabinieri per derubare turisti: in cella due baresi

Movida salento, si fingono carabinieri per derubare turisti: in cella due baresi
LECCE - Rapina aggravata in concorso ed usurpazione di titoli. Queste le accuse con le quali sono stati arrestati dai carabinieri delle Stazioni di Spongano e di Specchia, in provincia di Lecce, Giorgio Picca, 29enne e Nicola Marena, 27enne, entrambi di Bari, già noti alle forze dell’ordine. L’operazione è avvenuta nell’ambito dei controlli sia all’interno che fuori dai locali notturni del Salento. in particolare davanti alla discoteca Blubay, a Castro. Spacciandosi per appartenenti alle Forze dell'ordine, i due uomini hanno fermato e perquisito due turisti 22enni.
Questi ultimi sono stati prima accecati con una potentissima torcia a led, poi strattonati e schiaffeggiati e infine sono stati messi faccia al muro, con il pretesto di dover cercare droga. Non trovandone, gli hanno sfilato i portafogli con il pretesto del controllo dei documenti depredando tutto il danaro contenuto, ossia 45 euro.
Le vittime, dopo essere state lasciate libere di entrare nella discoteca, hanno chiamato il 112 raccontando i fatti. Immediato l’intervento dei veri carabinieri, che, in pochi minuti e grazie alle testimonianze e alla descrizione fornita dai malcapitati, hanno individuato i due: anche loro si stavano godendo la serata proprio nel locale. Non si esclude che altre perquisizioni siano state eseguite con lo stesso metodo ai danni di altrettanti ignari turisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione