Cerca

Un grande ragno di luci per la Notte della Taranta

Un grande ragno di luci per la Notte della Taranta
LECCE, 17 AGO – Phil Manzanera (Roxy Music) alla chitarra elettrica, Paul Simonon (The Clash) al basso. Alla batteria Tony Allen (definito da Brian Eno 'il miglior batterista mai esistitò). Anna Phoebe al violino con la voce di Luciano Ligabue, che canterà quattro canzoni, due in salentino. E' la "superband" – annunciano gli organizzatori – che sabato salirà sul "megapalco" allestito a Melpignano (Lecce) davanti ad oltre 150 mila persone per il concerto finale della Notte della Taranta, insieme ad altri ospiti internazionali, all’Orchestra popolare diretta dallo stesso Manzanera e ai dieci ballerini guidati da Roberto Castello.

La protagonista della serata sarà anche la tarantola, il ragno creato dal designer Fabio Novembre, realizzato con le luminarie salentine, che sarà installato al centro del palco, circondato da una ragnatela di luci capace di generare 12 milioni di colori. "Quello che mi ha sempre affascinato dei ragni – spiega Fabio Novembre in un video in cui presenta in anteprima il suo lavoro – è la loro capacità di generare architettura. Si tratta di un’architettura perfetta, che nasce dentro di loro".
"Abbiamo scelto di festeggiare i 18 anni del festival - dicono dalla fondazione che organizza l’evento – con il simbolo della festa popolare: le luminarie, installate sul palco più grande che sia mai stato realizzato a Melpignano, 23 metri di altezza e 35 di lunghezza." Il concertone sarà trasmesso in diretta da Rai5 e Radio2 a partire dalle 22.30.

VIDEO - UN MEGA RAGNO PENSATO DA FABIO NOVEMBRE

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400