Cerca

Sei giornate col naso all’insù per le colossali luminarie di Santa Domenica a Scorrano

Sei giornate col naso all’insù per le colossali luminarie di Santa Domenica a Scorrano
LECCE - Scorrano riaccende le sue colossali luminarie per Santa Domenica. I festeggiamenti dureranno ben sei giorni, da oggi fino a giovedì prossimo, per garantire a tutti la possibilità di ammirare le maestose «architetture di luce» - opera delle ditte locali «Mariano Luminarie», «Marianolight», «Santoro Luminarie» e «Luminarie Cesario De Cagna» - ispirate quest’anno a quattro temi diversi tra storia e attualità: «L’amore», «Dna, scienza e vita», «Antiche architetture, dai dolmen alla piramide Maya» e «Il mito di Icaro». L’appuntamento con la prima accensione musicale è per domani alle 21.30, ma lo spettacolo - una vera e propria gara a colpi di luci, led e laser - si ripeterà ogni sera fino a giovedì. Quello delle accensioni, per chi ancora non lo conoscesse, è un «rito» davvero unico nel suo genere: richiama ogni anno migliaia di spettatori (350mila le presenze registrate lo scorso anno) e buyer da ogni parte del mondo. Ed è grazie a questo spettacolo che il comune di Scorrano, di appena 7mila abitanti, si è guadagnato negli anni il titolo di «Capitale mondiale delle luminarie», regalando alla sua festa patronale una risonanza internazionale.

PROGRAMMA - Tanti gli appuntamenti che animeranno i festeggiamenti per Santa Domenica fino al 9 luglio, tra riti religiosi, concerti bandistici, spettacoli pirotecnici, musica live e tanto altro. Il programma completo è stato illustrato ieri mattina a palazzo Adorno (Lecce) dal sindaco di Scorrano Antonio Mariano, dal presidente dell’associazione «Santa Domenica» Salvatore De Luca insieme al coordinatore Maurizio Rizzo. A sottolineare l’importanza dell’evento, anche il consigliere regionale Mario Pendinelli.

NOVITÀ - La festa ospiterà per la prima volta la rassegna delle eccellenze agroalimentari «M’illumino di gusto» (a cura di Eventi Marketing & Communication) con percorsi enogastronomici pensati per dare la possibilità ai visitatori della festa di assaporare piatti della tradizione e dolci tipici come il «pasticciotto», preparati «in diretta» dai maestri delle Associazioni di cuochi, pasticceri e pizzaioli salentini.

ACCENSIONI - La bellezza di migliaia di luci colorate che formano gallerie, archi e piramidi gigantesche non ha prezzo. Quest’anno, faranno sognare gli innamorati le opere realizzate dalla ditta scorranese Mariano Luminarie che propone una riflessione sull’amore assoluto e universale con l’opera «Il Giardino di Cupido». Marianolight e il maestro Lucio Mariano propongono invece una «narrazione delle gesta architettoniche dell’uomo» attraverso una galleria geometrica composta da cinque portali-dolmen che si ingrandiscono fino a formare la ciclopica piramide Maya, una colossale struttura di 25 metri, e due gigantesche torri rotanti ispirate al famoso grattacielo di Dubai.
E ancora, la storica ditta De Cagna si è ispirata al mito di Icaro per la sua opera luminosa slanciata nelle forme e raffinata negli accostamenti cromatici, che consta di ben 500mila led di nuova generazione, per un consumo totale di 90 kw. Infine, è il «Dna» ad aver ispirato l’opera della ditta di Antonio Santoro caratterizzata dalla particolare forma a elica con «diamanti» di luce incastonati «che simboleggiano - spiega Santoro - il valore assoluto della vita». Diretta su www.ustream.tv/channel/de-cagna-live.

RITI E FUOCHI D’ARTIFICIO - Come da tradizione, la processione in onore della Santa di Tropea si svolgerà la mattina del 6 Luglio. Nel pomeriggio, alle 17.30, da non perdere l’appuntamento con la tradizione dei fuochi d’artificio in pieno giorno. Altri spettacoli pirotecnici si terranno domani sera (ore 22.30) e poi giovedì a mezzanotte.

BANDE E CONCERTI - Tre i concerti bandistici. Domani sera, si esibirà la banda «Città di Scorrano»; lunedì, invece, toccherà alle bande «Città di Rutigliano» e «Città di Racale». Quanto ai live, stasera alle 22, si esibiranno gli Zen Garden con un tributo agli U2; martedì, dalle 18.30 alle 22, spettacolo inedito della Conturband con le Ad’I Girls Majorettes; mercoledì, alle 22, spazio ai Crifiu; giovedì, stessa ora, gran finale con Antonio Maggio, vincitore a Sanremo Giovani nel 2013 (ingresso libero).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400