Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 21:44

Falsi braccianti truffa all'Inps da 300mila euro

Falsi braccianti truffa all'Inps da 300mila euro
MAGLIE (LECCE) – Erano assunti come braccianti agricoli, ma non hanno mai lavorato per la cooperativa della quale risultavano dipendenti. Per questa ragione 78 persone, tra cui gli ideatori del sistema criminoso, sono accusati di avere frodato l’Inps, comunicando oltre 12.000 false giornate lavorative e percependo, di conseguenza, indennità varie per un danno erariale di circa 300.000 euro.

La truffa è stata scoperta dalla guardia di finanza di Maglie che, nel corso di controlli sulla situazione reddituale di uno dei denunciati, ha constatato che l’uomo era stato falsamente assunto da una cooperativa agricola, ma risultava anche gestore di un’imbarcazione adibita al trasporto di turisti per cui era regolarmente iscritto nell’apposito registro della Capitaneria di Porto, senza aver mai aperto una posizione contributiva Inps.

L'indagine condotta anche tramite perquisizioni, ha portato alla denuncia di 78 persone per truffa aggravata. Il liquidatore della cooperativa agricola è stato denunciato per avere falsificato documentazione inerente la cooperativa stessa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione