Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 00:20

Un grifone sulle mura eccezionale avvistamento a Gallipoli

Un grifone sulle mura eccezionale avvistamento a Gallipoli
GALLIPOLI - Un grifone che osserva il mare di Gallipoli? Un’immagine più unica che rara, colta dall’obiettivo di Alessandro Bianco, che domenica mattina si trovava sulla riviera di ponente in prossimità della chiesa di Santa Maria degli Angeli. Non è stato l’unico a notarlo, in realtà, perché il rapace sembrava del tutto indifferente alla presenza umana.

Che si trattasse di un uccello predatore è stato subito chiaro, ma per saperne di più Bianco si è rivolto ad un medico veterinario, Fernando Donno, che collabora anche con l’Osservatorio faunistico provinciale di Calimera. Si è così avuta certezza che si tratta di un grifone, specie già quasi estinta in Italia e reintrodotta per il ripopolamento in alcune regioni (Sardegna che era la zona più popolata, Sicilia ed Abruzzo) fra le quali non vi è la Puglia; la presenza di una fascetta per il monitoraggio sulla zampa destra sembra confermare proprio che si tratti di uno di tali esemplari.

La foto di Bianco evidenzia tutte le peculiarità dell’uccello, dalla testa bianca, alle ali che pure ripiegate si comprende siano molto ampie, alla corona giugulare, il cui colore fulvo («Gyps fulvus» è peraltro il nome scientifico del volatile) segnala trattarsi di un esemplare giovane. [g.a.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione