Domenica 19 Agosto 2018 | 09:25

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

«Ulivi, quattro nuove varietà resistenti al batterio killer»

«Ulivi, quattro nuove varietà resistenti al batterio killer»
di FLAVIA SERRAVEZZA

LECCE - Nuove cultivar resistenti o tolleranti a xylella fastidiosa? L’associazione Voce dell’Ulivo nutre buone speranze e lancia con tono ottimistico il risultato del monitoraggio che ha condotto sul campo. «Le varietà che ad oggi risultano essere prive di disseccamenti tipici del Codiro nel comprensorio di Gallipoli, epicentro dell’epidemia, oltre a Leccino e Frantoio già ampiamente verificate, sono: Coratina, Pendolino, Bella di Cerignola e Cipressino; mentre le cultivar su cui gli effetti dei disseccamenti da Codiro sono presenti in maniera più o meno visibile, oltre alle già conosciutissime Ogliarola e Cellina, sono: Carolea, Nocellara del Belice, Cima di Melfi, Nociara, Bianco Lilla e Ascolana».

Sempre dall’alleanza di produttori: «In definitiva ad oggi lo scenario potrebbe essere la resistenza-tolleranza di ben sei cultivar e il disseccamento di altre otto cultivar». L’associazione Voce dell’Ulivo tiene a precisare che i monitoraggi proseguiranno, in modo particolare, sulle nuove varietà riscontrate indenni da disseccamento, «in quanto le stesse sono rappresentate da popolazioni numericamente inferiori rispetto a quelle di Leccino e Frantoio».

Non solo rilevamenti sintomatici, però. Il direttivo dell’associazione ha già concordato con il responsabile del Cnr di Lecce, Giovanni Mita, «l’analisi genetica per la rispondenza scientifica dell’at - tribuzione dei nomi delle cultivar summenzionate alle piante oggetto del monitoraggio». «A questo punto ci corre l’obbligo di precisare – spiegano dall’associazione – ch e i sintomi di disseccamento da Codiro, pur avendo degli aspetti molto caratteristici, sono di difficile identificazione da parte di persone non addette ai lavori e spesso sono confusi con disseccamenti ascrivibili ad altri patogeni ben conosciuti e identificati ».
Il lavoro capillare di monitoraggio, «condotto con le nostre risorse - chiariscono i componenti la Voce dell’Ulivo - e con il supporto di altri agricoltori e tecnici come Davide De Lentinis, ha consentito l’ottenimento di queste preziosissime evidenze che, se confermate dalla scienza, potranno cambiare il destino del nostro territorio».

E aggiungono: «Riteniamo possibile che le varietà resistenti, oltre a garantire un futuro olivicolo al Salento, attraverso lo studio dei loro meccanismi di difesa dalla fitopatia, possano dare indicazioni utili a trovare una cura per salvare i nostri patriarchi. Quest’ultimo rappresenta per noi l’obbiettivo primario e la salvezza dell’intero Salento». Ancora dall’alleanza di produttori: «La forza e la passione che ci ha contraddistinto in questi mesi, che ha portato al successo delle nostre azioni, sono scaturite dal vero amore per il nostro territorio, per i nostri figli e per il nostro lavoro». Un ringraziamento da parte dell’associazione «a tutti i veri agricoltori - concludono i componenti del direttivo - alle persone comuni e a tutti coloro che in silenzio hanno creduto e contribuito concretamente al nostro operato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Salento, troppi turisti e il sindaco chiude la Grotta della poesia

Salento, troppi turisti e il sindaco chiude la Grotta della poesia

 
Violenze se non lavoravano 10 ore al giorno: 32 braccianti sfruttati, arrestato caporale pakistano

Violenze se non lavoravano 10 ore al giorno: 32 braccianti sfruttati, arrestato caporale pakistano

 
Caos al concerto di Gianna Nannini, biglietti venduti due volte

Caos al concerto di Gianna Nannini, biglietti venduti due volte

 
Si avvicinano alle sdraio di notte: due 16enni aggrediti dal custode di un lido

Si avvicinano alle sdraio di notte: due 16enni aggrediti dal custode di un lido

 
Gallipoli, palpeggia una 14enne: arrestato 50enne

Gallipoli, palpeggia sul molo una 14enne: arrestato

 
Salento, 10 soccorsi per mare mossoUno motoscafo rischia di affondare

Salento, 10 soccorsi per mare mosso: un motoscafo rischia di affondare

 
Sud Est, scontro treni a Galugnano:«Il macchinista era inesperto»

Sud Est, scontro treni a Galugnano. Ministero: «Macchinista era inesperto»

 

GDM.TV

Bari, ecco il ponte che da anni minaccia il rione Japigia: un giro fra degrado e sporcizia

Bari, ecco il ponte che da anni minaccia il rione Japigia: un giro fra topi e degrado

 
Ruba auto per consegna di farmaci, il proprietario lo scopre e lui lo trascina per 20mt con la macchina: arrestato

Ruba auto per consegna di farmaci e trascina il proprietario per 20mt: arrestato

 
Salento, 10 soccorsi per mare mossoUno motoscafo rischia di affondare

Salento, 10 soccorsi per mare mosso: un motoscafo rischia di affondare

 
Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: danze sull'acqua e luci multimediali

 
Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 

PHOTONEWS