Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 14:56

Lecce, azionista Alitalia sarà risarcito dal Mef

Lecce, azionista Alitalia sarà risarcito dal Mef
di Linda Cappello

LECCE - Uno spiraglio per gli azionisti di Alitalia che hanno visto assottigliarsi i loro portafogli a causa del fallimento dell’azienda. Il giudice della seconda sezione civile del Tribunale di Lecce Italo Mirko De Pasqualeha condannato il ministero dell’Economia e delle Finanze a risarcire ad un piccolo azionista la somma di centinaia di migliaia di euro, più interessi legali e di rivalutazione oltre alle specie processuali. La sentenza è stata emessa il 7 maggio scorso, ma solo nei giorni scorsi è divenuta irrevocabile.La causa è stata promossa nel 2012 dall’avvocato Francesco Toto, capofila degli azionisti di minoranza e dei piccoli risparmiatori incappati nel dissesto della vecchia compagnia aerea di Stato.

Nella sentenza si legge che il giudice ritiene «provata la sussistenza di tutti i presupposti necessari per configurare la responsabilità del Mef convenuto ai sensi dell’articolo 2043 del codice civile attesa la prosecuzione dell’attività aziendale di Alitalia Linee Aeree Italiane SpA pur in mancanza di prospettive industriali e determinando così l’affidamento incolpevole degli azionisti circa la volontà dello Stato di sostenere Alitalia e di evitare il fallimento e l’insolvenza della società». A sostegno di ciò il magistrato fa esplicito riferimento alle relazioni e bilanci del gruppo Alitalia al 31.12.2006/2007, alla relazione del commissario straordinario del 19.11.2008 redatta dal professor Augusto Fantozzi e la nota del 15.9.2008 redatta dal commissario straordinario Augusto Fantozzi».

La notizia è stata diffusa dallo «Sportello dei Diritti, di cui è presidente Giovanni D’Agata. «Ricordiamo - scrive D’Agata - che il 5 dicembre 2013 i nostri legali avevano depositato una denuncia presso la Procura della Repubblica di Lecce, la quale rimane ancora oggi lettera morta. Nessun piccolo risparmiatore, azionista e creditore - conclude il presidente dello Sportello - avrebbe oggi di che sperare nella possibilità di un concreto e sollecito risarcimento».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione