Cerca

La «Friselleria on the road» sbanca a Milano nel «fuori Expo»

La «Friselleria on the road» sbanca a Milano nel «fuori Expo»
Lecce e il Salento protagonisti ancora per un giorno all’Italian Makers Village (Imv), il Fuori Expo di Confartigianato in via Tortona 32 a Milano. Esposizioni, mostre, convegni, workshop, degustazioni, showcooking e laboratori di pasticceria, concerti e spettacoli di pizzica. Questo e molto altro nel fitto programma di eventi pensato per promuovere il territorio salentino, le sue eccellenze e l’offerta turistica in occasione dell’Esposizione universale.
Due le iniziative ospitate negli spazi dell’Imv dall’11 scorso ad oggi, nella settimana dedicata alle eccellenze pugliesi. La Città di Lecce ha inteso sostenere le aziende locali con «Lecce for Expo», uno store dedicato alla promozione delle bellezze del capoluogo salentino, con spazi espositivi, mostre sulla cartapesta leccese e showroom dei sapori tipici: prodotti da forno, sughi e conserve, pasta, olio extravergine e vino. La Camera di Commercio di Lecce - in collaborazione con Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti e Cna di Lecce, Gal Terra d’Otranto, Gal Capo Santa Maria di Leuca, Gal Terra d’Arneo e Associazione Regionale Pugliesi di Milano - ha presentato, invece, l’iniziativa «Salento Village», puntando sulla promozione dell’i n t e ro territorio salentino, con i prodotti agroalimentari e dell’artigianato artistico e la ricettività turistica.

Il programma di iniziative legato ad entrambe le «missioni» ha riscontrato grande successo tra visitatori ed operatori del settore. Molto partecipate, in particolare, le dimostrazioni di pasticceria a cura dell’Associazione Pasticceri salentini (incentrate su pasticciotti e rustici) e i cooking show a cura dello chef Gigi Perrone, presidente dell’ Associazione Cuochi salentini, cui hanno assistito una trentina di importanti food blogger italiani.

Fra le iniziative di maggior interesse, il convegno sulle «Eccellenze rurali del Gal Terra d’Otranto», con gli itinerari culturali ed enogastronomici illustrati dal presidente del Gal Gabriele Petracca, i «focus » su dolmen e menhir e la tradizione delle Tavole di San Giuseppe. Da evidenziare anche il contributo dell’associazione «Cascina Cuccagna» nell’ottica di un confronto fra esperienze di valorizzazione del patrimonio rurale. Tra le «chicche» che hanno conquistato i visitatori, c’è anche la «Friselleria on the road» promossa dal Gal Terra d’Arneo: a bordo di un apecar, i kit per preparare una frisa-doc si sono rivelati un’idea d’impresa davvero vincente. Mentre il Gal Capo di Leuca ha scelto di rappresentare il territorio e promuoverlo attraverso la visione artistica di Costantino de Giuse ppe. Nella giornata di ieri, inoltre, sono stati presentati i programmi estivi di tutte le discoteche salentine, nel corso di un aperitivo a base di frise e una selezione di vini salentini. Importante anche la presenza di un Info point all’interno del Padiglione Italia che ha permesso di dare visibilità al territorio salentino in uno dei week end col più alto flusso di visitatori stranieri da quando ha preso il via l’Expo. L’organizzazione logistica delle iniziative è a cura di Big Bang ed Eventi Marketing & Communication.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400