Cerca

Consiglio di Stato sblocca lavori «Ciolo» a Gagliano

Consiglio di Stato sblocca lavori «Ciolo» a Gagliano
LECCE - Il Consiglio di Stato sblocca i lavori di consolidamento del «Ciolo», il costone roccioso a strapiombo sul mare di Gagliano del Capo (Lecce) che costituisce una delle aree più suggestive della costa salentina. L’area resta comunque sotto sequestro penale.
I lavori, finanziati con fondi Cipe per un milione e mezzo di euro, erano iniziati nel gennaio scorso, ma dopo un mese il cantiere era stato sequestrato a seguito di un esposto inviato in Procura assieme alla documentazione fotografica nella quale si vedevano grossi fori praticati sul roccione dagli operai per l'arrampicatura finalizzata alla verifica delle zone a rischio su cui si sarebbe dovuto intervenire con l’applicazione di apposite reti.
La sesta sezione del Consiglio di Stato, accogliendo le tesi dei legali del Comune di Gagliano del Capo, ha rigettato il ricorso del Ministero dei Beni Culturali che aveva impugnato la sentenza del Tar Puglia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400