Cerca

Una città tutta da vivere nel segno di «Externa»

Una città tutta da vivere nel segno di «Externa»
LECCE - Il paesaggio rurale, gli stabilimenti balneari, le attività turistiche che si sviluppano in un contesto ambientale unico, vivibile quasi tutto l’anno. Il Salento è lo sfondo ideale per “Externa”, la fiera nazionale dell’arredo degli spazi esterni che tornerà nel capoluogo, a LecceFiere, dal 30 aprile al 3 maggio, per il sesto anno. Uno spazio espositivo di 10mila metri quadri, suddiviso in padiglioni tematici con arredi per giardini, luoghi urbani, spiagge e piscine.

Una rassegna che nel 2014 ha registrato la presenza di oltre 18mila persone e che rappresenta un punto di riferimento per le aziende del settore impegnate nella promozione dei prodotti di maggiore tendenza. L’iniziativa, organizzata dall’associazione “Green Project” e “Sofran Srl”, con il patrocinio di Regione, Provincia, Comune e Camera di commercio di Lecce, è stata illustrata ieri mattina a Palazzo Carafa, alla presenza del sindaco Paolo Perrone e del presidente della Provincia, Antonio Gabellone.

Non solo esposizione e design (presenti 80 espositori), ma anche incontri tematici paralleli sulle attività di impresa ecosostenibili, l’elemento “albero” nel paesaggio e l’uso del demanio pubblico a fini turistici (ne parliamo a parte).
«Sono diversi i motivi di interesse legati a questa manifestazione - ha spiegato il sindaco - Innanzitutto, si tratta di una fiera settoriale che è giunta alla sesta edizione, un risultato straordinario se si pensa che attraversiamo una importante crisi economica. Inoltre, gli espositori proverranno da tutta Italia e i tanti produttori salentini avranno l’opportunità di affacciarsi su un palcoscenico nazionale restando in loco. Quanto al contenitore di Lecce Fiere - ha proseguito - ritengo che le polemiche innescate da qualcuno siano del tutto fuori luogo. Il Centro fieristico ha colmato un grave ritardo per l’assenza di strutture di questo tipo in una città vocata al turismo convegnistico e congressuale. Faccio un appello alle Istituzioni e, in particolare alla Regione Puglia, perché possano potenziare quella che oramai è diventata una realtà consolidata».

«Il settore fieristico - ha aggiunto Gabellone - appresenta una fetta di turismo che il territorio non può assolutamente perdere a causa di risposte non adeguate sul piano strutturale. Facciamo una rete pubblico-privata e vediamo quali sono le sinergie da mettere in campo sia a livello istituzionale e sia a livello privato per far diventare Lecce appetibile anche in questo settore». Novità di questa edizione sarà pure “ExterArte”, la rassegna curata dall'artista Stefano Garrisi, dedicata alla scultura per arredare giardini, parchi e lidi con un tocco artistico. Due gli stand dove si potranno ammirare le sculture di 10 artisti: Tonio Bisconti, Marcello Chirienti, Enzo De Giorgi, Anronio Di Paola, Stefano Garrisi, Albino Mello, Nico Preste, Renè Stanca, Fabio Sterace, Carlo di Cillo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400