Cerca

Vegliano il padre morto da un mese Choc a Novoli

Vegliano il padre morto da un mese Choc a Novoli
di Linda Cappello

NOVOLI - Il papà era morto da più di un mese, ma nonostante l’età le figlie non sono mai riuscite ad accettarlo.Una forma di amore filiale portato alle estreme conseguenze, visto che le due sorelle di separarsi dall’anziano genitore non ne hanno proprio voluto sapere.

Ecco perchè si sono opposte con veemenza quando ieri mattina i carabinieri della stazione di Novoli hanno fatto irruzione nell’appartamento di via Gaetano Brunetti, strada alla semiperiferia del paese.

I militari non riuscivano a credere ai loro occhi: il cadavere di Luigi Ippolito, 88 anni, ex commerciante, giaceva su una sedia sdraio, quasi irriconoscibile poichè in avanzato stato di decomposizionei. Intorno alla salma c’erano anche alcune composizioni di fiori, per onorare il defunto.

La macabra scoperta è stata fatta nella tarda mattinata di ieri quando un nipote di Ippolito aveva deciso di andare a trovare lo zio, gravemente malato. Smbra che da diverso tempo non avesse più sue notizie. Arrivato sull’uscio di casa, però, la cugina 50enne non l’aveva fatto entrare. Pare che la donna abbia accampato le scuse più disparate pur di non fargli vedere il padre. Ma l’uomo si è insospettito quando ha sentito che dall’uscio della porta proveniva un cattivissimo odore. A quel punto si è rivolto ai vigili urbani ed ai carabinieri della stazione locale, ai quali è toccato fare la macabra scoperta.

Stando a quanto riferito dalle figlie, rispettivamente di 50 e di 48 anni, Ippolito era deceduto a marzo. Una delle due donne è stata sottoposta a trattamento sanitario obbligatorio, come già avvenuto in passato, mentre l’altra si trova ora in una casa di cura.

Il medico legale Alberto Tortorella ha effettuato una prima ispezione cadaverica, escludendo per il momento che la morte sia avvenuta in circostanze violente. Il sostituto procuratore Stefania Mininni ha aperto un fascicolo per occultamento di cadavere, contro ignoti, e nei prossimi giorni verrà disposta l’autopsia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400