Cerca

La Dia di Lecce sequestra «tesoretto»

La Dia di Lecce sequestra «tesoretto»
LECCE - La direzione investigativa antimafia di Lecce ha eseguito un provvedimento di confisca di beni mobili e immobili riconducibili a Giuseppino Mero, 51 enne di Cavallino (Le), già condannato, tra l’altro, per associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.
Il provvedimento, emesso dalla I sezione penale del tribunale di Lecce, segue e conferma quello di sequestro, emesso a seguito di una proposta di applicazione della misura di prevenzione patrimoniale avanzata dal direttore della Dia dopo le indagini patrimoniali che hanno consentito di accertare la sproporzione tra gli esigui redditi dichiarati dall’uomo e dal proprio nucleo familiare e l’ingente patrimonio.
Tra i beni una villa, un appartamento e un box nel comune di Lequile, due conti correnti, un compendio aziendale di una ditta individuale, il 95% del compendio aziendale di una società immobiliare. Il tutto per un valore stimato di circa 600.000 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400