Cerca

Tap, Onofrio Introna: il Governo convochi i sindaci salentini

BARI – Per il presidente del Consiglio regionale pugliese, Onofrio Introna, l’incontro convocato per il 24 marzo a Roma sul gasdotto Tap senza i sindaci del Salento è "inaccettabile e incomprensibile" e la Presidenza del Consiglio dei ministri deve correggere "subito questa irragionevole esclusione, provvedendo a convocare i rappresentanti di Brindisi, Torchiarolo, San Pietro Vernotico e Otranto, oltre a quelli di Melendugno"
Tap, Onofrio Introna: il Governo convochi i sindaci salentini
BARI – Per il presidente del Consiglio regionale pugliese, Onofrio Introna, l’incontro convocato per il 24 marzo a Roma sul gasdotto Tap senza i sindaci del Salento è "inaccettabile e incomprensibile" e la Presidenza del Consiglio dei ministri deve correggere "subito questa irragionevole esclusione, provvedendo a convocare i rappresentanti di Brindisi, Torchiarolo, San Pietro Vernotico e Otranto, oltre a quelli di Melendugno".

"Abbiamo sostenuto fin dall’inizio – aggiunge Introna – che un approdo alternativo ad una delle spiagge più belle della Puglia non solo è possibile, ma anche praticabile. Ora questa chiusura di Palazzo Chigi ad un tavolo allargato è un chiaro stop ad ogni ipotesi diversa dalla localizzazione del gasdotto azero a Melendugno, che contestiamo da sempre. Ed oltre ad essere un segnale negativo per un esito condiviso della vicenda, è un comportamento deplorevole e inammissibile".

"Siamo e continuiamo ad essere convinti della strategicità dell’infrastruttura, ma anche, lo ribadisco, della fattibilità di una correzione del progetto che eviti di impattare contro le volontà dei territori. Le riunioni – conclude – dovrebbero servire a superare i problemi, non a chiudere le porte in faccia a soluzioni alla portata di una serena riflessione di tutti i soggetti interessati".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400