Cerca

Cultura astrologica sotto le stelle di Lecce

di GLORIA INDENNITATE
«Tanti sguardi, un solo cielo»... quello di Lecce. Dal 21 al 24 marzo, la città del barocco sarà pacificamente invasa dal mondo astrologico internazionale, quello «serio», per intenderci, ricco di riflessioni firmate da studiosi di fama. Le quattro giornate del «Festival dell’Astrologia del Salento e del Sud Adriatico» sarà ospitato nello storico palazzo Turris
Cultura astrologica sotto le stelle di Lecce
di GLORIA INDENNITATE

«Tanti sguardi, un solo cielo»... quello di Lecce. Dal 21 al 24 marzo, la città del barocco sarà pacificamente invasa dal mondo astrologico internazionale, quello «serio», per intenderci, ricco di riflessioni firmate da studiosi di fama. Le quattro giornate del «Festival dell’Astrologia del Salento e del Sud Adriatico» sarà ospitato nello storico palazzo Turrisi, in via Marco Basseo, 1, per la 16esima edizione della rassegna «Itinerario rosa», promossa dal Comune. Organizzata dalla delegazione leccese del Cida presieduta da Iuly Ferrari, e dall’associazione «Kosmos-Accademia Stellium Salento», la manifestazione, che sta richiamando appassionati da tutta Italia, sarà l’occasione per ascoltare dal vivo i maggiori astrologi italiani (e non solo).

Si tratta di studiosi della disciplina, che, viene sottolineato, «si preoccupano soprattutto di alimentare la conoscenza e la divulgazione di una materia definita dagli antichi come la “regina delle scienze”, ma che la moderna pubblicistica, complice l’ignoranza, spesso ha ridotto a pura superstizione, con tutte le distorsioni e i malintesi che ne sono conseguiti. L’obiettivo primario resta quello tracciato negli anni dal Cida in favore dell’aspetto culturale dell’Astrologia, e della ricerca di un punto di confluenza con altre discipline umanistiche, come la psicologia (peraltro caldeggiato agli inizi del XX secolo da Carl Gustav Jung, lo psicologo svizzero allievo di Sigmund Freud), la filosofia, la medicina, la psicosomatica, l’arte, il simbolismo, l’astronomia, la geometria, la storia.

«Tutte discipline - spiega Iuly Ferrari - che fanno parte integrante della cultura astrologica, senza le quali è impossibile comprendere veramente la disciplina delle stelle ». Parteciperà il presidente naziona del Cida, Dante Valente, biologo che ha diretto per 35 anni un laboratorio di ricerca dell’Ospedale Maggiore Ca’ Granda di Milano, Niguarda.

PRIMA GIORNATA - I lavori del congresso, a ingresso libero ma a iscrizione obbligatoria, si apriranno alle 9.30 con i saluti istituzionali del sindaco Paolo Perrone e dell’assessore alla Cultura Luigi Coclite, cui faranno seguito quelli di benvenuto del presidente Valente e della delegata Ferrari. Si entrerà quindi nel vivo con le relazioni di Grazia Bordoni e Paolo Quagliarella, Enzo Barillà, Giancarlo Ufficiale, Fabrizio Corrias, Nunzia Meskalila Coppola, Giovanni Pelosini, Antonio Capitani, Margherita Fiorillo, Maria Grazia La Rosa e Lucia Bellizia. Poi, dalle 14.30 alle 17.30, interventi di Massimiliano Gaetano, Sara Chelli e quelli dei partecipanti al concorso «Voci nuove» Daniela Di Menna, Alessandro Scrocco e, in coppia, Leda Cesari e Dora Garzya. Dalle 17.45, conversazione sul libro di Nunzia Meskalila Coppola «La Luna e le sue Dee» (Capone), poi «La salute attraverso lo yoga», a cura di Giusi Toma e, dall 18.15, Giorgia Santoro nel concerto per flauti & live electronics intitolato «Déjà vu». Infine, «cena astrologica » all’«8più» a cura dello chef Matteo Calò, che si ispirerà ai quattro elementi (fuoco, terra, aria, acqua).

DOMENICA 22 - Dalle 9.30 relazioni di Dante Valente, Stefano Vanni, Erik van Slooten, Vittorio e Caterina Ruata, Sonja van Slooten, Settimio Staniscia, Marco Gambassi, Francesco Astore, Elda Fossi, Franca Mazzei, Cristina Caretta, Giacomo Albano, Chiara Capone. Per la sezione «Filosofia » ci sarà Erika Ranfoni; per «Astrologia e Medicina», Antonia Di Francesco; per «Mistero» Mario Contino e Paride Pino. Con gli ultimi due (ore 16.10) gli astrologi potranno gustarsi una «Passeggiata virtuale nella Lecce esoterica». Poi tavole rotonde e presentazione del libro «Il punto dell’Astrologia» di Enzo Barillà (Libreria Limerrima. Alle 19 aperi-cena astrologico-musicale «La Luna lo sa» con la voce di Pino Ingrosso nelle sale di All’Ombra del Barocco.

23 E 24 MARZO - Dalle 16.30 alle 20.30 laboratorio-corso formativo di base per l’apprendimento della cultura astrologica. Le lezioni saranno tenute da docenti iscritti all’Albo nazionale degli astrologi Cida (info alla delegazione di Lecce, via Michele Laporta, 9; tel. 0832350457, 389.1836553, 3473142925 julyferrari@inwind.it o iulyferrari9@gmail.com).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400