Cerca

Devasta la stanza del sindaco di Tuglie arrestato disoccupato

TUGLIE – Ha sfondato la porta dell’ufficio del sindaco di Tuglie, Massimo Stamerra, ha distrutto le suppellettili della stanza, ha insultato il primo cittadino e gli ha lanciato contro una sedia, senza colpirlo. Infine, ha ribaltato la scrivania. Con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali, i carabinieri hanno arrestato Antonio Pezzulla, di 46 anni, di Tuglie. L’aggressione è stata compiuta stamani nel Municipio della città salentina
Devasta la stanza del sindaco di Tuglie arrestato disoccupato
TUGLIE (LECCE) – Ha sfondato la porta dell’ufficio del sindaco di Tuglie, Massimo Stamerra, ha distrutto le suppellettili della stanza, ha insultato il primo cittadino e gli ha lanciato contro una sedia, senza colpirlo. Infine, ha ribaltato la scrivania. Con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali, i carabinieri hanno arrestato Antonio Pezzulla, di 46 anni, di Tuglie. L’aggressione è stata compiuta stamani nel Municipio della città salentina.

Pezzulla si era recato in Comune per chiedere al sindaco di essere reintegrato nella ditta che si occupa del servizio di raccolta dei rifiuti, dalla quale era stato licenziato. All’arrivo del primo cittadino, l’uomo ha cominciato ad urlare chiedendo con insistenza di sapere il motivo del licenziamento e provocando danni materiali. Ora è agli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400