Cerca

Lecce, il legale di Laudati sul caso escort «Il processo va a rilento» Il Tribunale: Tarantini in aula con i carabinieri

LECCE - Il difensore dell'ex procuratore Bari: troppi rinvvi. Abbiamo avuto un’incredibile durata dell’udienza preliminare, più di un anno, con una serie di rinvii che non erano giustificati. Tra l’altro ci sono state due inchieste, una degli ispettori del ministero e l'altra del Consiglio superiore della magistratura, che hanno escluso ogni addebito persino disciplinare
Lecce, il legale di Laudati sul caso escort «Il processo va a rilento» Il Tribunale: Tarantini in aula con i carabinieri
LECCE – "Ci rendiamo conto che c'è un ruolo carico, ci rendiamo conto di quelli che sono i problemi, però d’altra parte bisogna anche immaginare quello che finora ha subito il consigliere Laudati". Lo afferma il legale dell’ex procuratore della Repubblica di Bari Antonio Laudati, avv.Andrea Castaldi, dopo l’ennesimo rinvio.

"Purtroppo – aggiunge – abbiamo avuto un’incredibile durata dell’udienza preliminare, più di un anno, con una serie di rinvii che non erano giustificati. Tra l’altro esiste una serie di disposizioni, anche circolari del Csm e ministeriali, che stabiliscono che nei procedimenti a carico di magistrati deve esserci una particolare concentrazione, una particolare urgenza perchè ovviamente è nell’interesse non soltanto nell’indagato ma complessivo del sistema".

"Tra l’altro – continua Castaldi – ci sono state due inchieste, una degli ispettori del ministero e l'altra del Consiglio superiore della magistratura, che hanno escluso ogni addebito persino disciplinare. Anche la testimonianza di Tarantini non sappiamo oggettivamente quale 'novum' potrà portare perchè è stato sentito già nelle altre vicende, a Bari e Napoli, e non ci sono state mai dichiarazioni che riguardino il capo d’imputazione per il quale oggi si procede a carico di Laudati".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400