Cerca

Influenza, tre anziani morti a Bari e Lecce 25 in rianimazione

BARI – Tre persone (di 77, 76 e 62 anni) sono morte oggi in Puglia per gli effetti dell’influenza stagionale. Lo si è appreso dall’Osservatorio epidemiologico regionale. Nessuno di loro si era sottoposto a vaccinazione ed erano tutti affetti da altre patologie. I tre erano ricoverati negli ospedali San Paolo di Bari, Miulli di Acquaviva delle Fonti (Bari) e Vito Fazzi (Lecce). Altre 25 persone sono ricoverate in centri di rianimazione degli ospedali pugliesi per sintomi influenzali
Influenza, tre anziani morti a Bari e Lecce 25 in rianimazione
BARI – Tre persone (di 77, 76 e 62 anni) sono morte oggi in Puglia per gli effetti dell’influenza stagionale. Lo si è appreso dall’Osservatorio epidemiologico regionale. Nessuno di loro si era sottoposto a vaccinazione ed erano tutti affetti da altre patologie. I tre erano ricoverati negli ospedali San Paolo di Bari, Miulli di Acquaviva delle Fonti (Bari) e Vito Fazzi (Lecce). Altre 25 persone sono ricoverate in centri di rianimazione degli ospedali pugliesi per sintomi influenzali: nessuno di loro si è vaccinato.

Sinora sono stati circa 120 mila i pugliesi – riferisce la responsabile dell’Osservatorio epidemiologico, prof.Cinzia Germinario – colpiti dall’influenza. "In questi giorni circa 36 mila persone – spiega – sono influenzate. Abbiamo raggiunto il picco? Per affermarlo dovremo attendere la prossima settimana. Noi lo speriamo". "Certo - conclude – se non ci fossero state tutte quelle informazioni sbagliate sul rischio vaccino, non ci sarebbero state tante vittime e tanti malati gravi...".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400